RUBRICHE

Bellezza uguale idratazione: prodotti cosmetici naturali e trattamenti nei centri specializzati spopolano in vista dell’estate

La parola d’ordine del momento,in vista dei tepori estivi, è: idratazione. Soprattutto nella stagione calda e per supplire alla perdita di acqua nei tessuti a causa del sudore, dei raggi solari, del vento, o della salsedine se si è stati al mare.

La raccomandazione dei medici “bere tanta acqua” è da interpretare anche in relazione alla pelle: mai come in questo periodo ha bisogno di essere dissetata.

Lo conferma Erika Abitelli, Training Manager Laboratoires Filorga Italia, che raccomanda come «ci si dovrebbe prendere cura di sé durante tutto il periodo estivo, non solo una volta finite le vacanze.

La massiccia esposizione ai raggi solari incide sui segni dell’invecchiamento cutaneo. Purtroppo, succede l’esatto opposto».

Pulizia e massaggio rassodante, in molti centri specializzati, vengono proposti in un unico sistema avanzato (2 in 1) per migliorare 15 segni del tempo su viso, collo e décolleté.

Come risultato, con il sole, la pelle è secca e segnata. «L’idratazione è una questione che va afrontata anche dalle più giovani e da chi ha una pelle grassa. È fondamentale per combattere invecchiamento precoce ed effetto rebound di produzione di ulteriore sebo».

È quindi il momento di utilizzare creme idratanti, dalla texture leggera o gel se si preferisce, sieri e maschere.

L’acido ialuronico la fa da padrone. L’azienda Filorga, per esempio, ha messo a punto trattamenti specifici che lo sfruttano appieno. Come il siero Hydra-Hyal, i trattamenti idratanti Hydra Filler e Hydra Filler Mask, una maschera in tessuto pre-imbibito.

Un siero come Hydra-Hyal – soprannominato “il siero dell’estate” quando è stato presentato – agisce con 4 tipi di acido ialuronico e quindi pesi diversi che penetrano gli strati della pelle, dal più supericiale al più profondo.

Bastano due gocce per trattare viso, collo e decollété. Come tutti i sieri si usa prima del trattamento idratante e per ottenere il massimo in 15 minuti si può applicare sotto la maschera monodose Hydra Filler Mask.

Infine, scrub e peeling: non tolgono l’abbronzatura, al contrario, l’esposizione solare provoca un ispessimento dello strato corneo che la pelle usa per proteggersi, e togliere le cellule morte rende l’abbronzatura più luminosa e meno grigia tornati dalle vacanze.

Allora, pronte per i primi raggi di sole?

POTREBBE INTERESSARTI