Bolzano e le strade del vino: il Paradiso del bere è qui

Autore

Appena a sud di Bolzano, racchiusa in poco più di 40 chilometri, si trova una delle aree vinicole più interessanti del nostro territorio.

Non solo per le migliaia di ettari di vigneti che ricoprono le sue colline, a cui una cresta di montagne fa da riparo dai venti freddi, ma anche perché la strada che l’attraversa, e che non per niente è chiamata la Strada del Vino, si snoda attraverso una quindicina di borghi da iaba e antichi castelli.

Dove fare tappa in alcune tra le migliori cantine dell’Alto Adige e partecipare alle numerose feste organizzate in tempo di vendemmia.

Tutta la zona è ben collegata con i mezzi pubblici, ma nella bella stagione si può optare per un tour in bici o, ancor meglio, in e-bike, lungo una bella ciclabile che si snoda tra vigneti e frutteti in un percorso facile e adatto a tutti (info e noleggio: tel. 0471 860659).

Partendo da Bolzano, dove è d’obbligo la visita all’avveniristica architettura, inaugurata la scorsa primavera, della sua rinomata Cantina (kellereibozen.com), la prima tappa è il comune vinicolo di Appiano, il più grande dell’Alto Adige, dove si trovano tre distillerie di grappa e 25 cantine.

Qui il 12 ottobre, alla fine della vendemmia, l’ultimo carico d’uva viene solennemente trasportato da un vecchio trattore addobbato fino alla piazza della chiesa, dove i grappoli vengono spremuti con un antico torchio e sono offerte degustazioni di mosto e di vini della Cantina Colterenzio, tra le più giovani e innovative della regione (colterenzio.it).

Condividi articolo

Potrebbe interessarti

error: Il contenuto è protetto da copyright !!