La penisola delle Eccellenze

Terra di vigneti che il mondo ci invidia, di castelli, di colline e valli meravigliose, terra di prodotti enogastronomici che poche località possono vantare di possedere, situata tra le suggestive colline del Roero, oggi parliamo della città di Bra, nel cuore della Langhe, in provincia di Cuneo. Crocevia di storia, di eccellenze culturali ed enogastronomiche, centro di origini antichissime, Bra affonda la sua nascita nel periodo neolitico, ha toccato le tappe più belle dell’Impero Romano, ha fatto parte del magnifico regno sabaudo. Bra è il Piemonte più bello, il Piemonte da vivere. 30mila abitanti, famosa nel mondo per essere la patria del movimento Slow Food, per la sua eccellente salsiccia, ma anche per i suoi eventi internazionali, per la sua arte, per essere una delle culle assolute del barocco piemontese. Passeggiare per Bra può essere una emozione unica: scoprire le sue piazze, la facciata tondeggiante del suo Palazzo Comunale, la bellissima chiesa di Santa Chiara, capolavoro architettonico del geniale Bernardo Antonio Vittone. E poi, i musei di Storia naturale, di Arte e Archeologia e del Giocattolo e la centrale via Cavour, luogo di ritrovo, di caffè e di locali storici, dove era solito passare le sue giornate anche lo scrittore Giovanni Arpino. Senza dimenticare la Zizzola, edificio simbolo della città che, dall’alto del colle Monteguglielmo, tutto osserva. E poi, c’è Pollenzo, la sua frazione più nota, sulla cui piazza si affaccia un complesso architettonico di edifici che richiamano gli antichi fasti di una delle residenze private della famiglia reale. All’interno di questi antichi locali, da alcuni anni l’Università di Scienze gastronomiche coinvolge nei suoi corsi studenti da tutto il mondo, mentre la caratteristica torre che campeggia sulla piazza ospita un’originale Banca del vino, dove sono custoditi e invecchiati alcuni dei più noti cru tricolori. Non possiamo non arrivare alle gioie della tavola: con i prodotti delle Langhe Piemontesi di cui Bra è cuore, parte integrante. I vini, la già citata salsiccia, un insaccato di puro vitello e spezie da gustare rigorosamente crudo, e ancora il tartufo, quello bianco e quello nero, le carni, con la Fassona dal manto bianco che il mondo ci invidia. Dobbiamo davvero ancora aggiungere altro per farvi venire voglia di scoprire e visitare Bra, gioiello del Piemonte e della nostra Italia da Vivere?