RUBRICHE

Burro di Malga italiano: l’orgoglio delle nostre Alpi

Gli alpeggi italiani, unici al mondo, producono anche il burro, che si ottiene dalla panna che affiora dal latte della sera. Il metodo meccanico tradizionale per ottenere il burro si chiama zangolatura e consiste di montare la panna per separare la parte acquosa, che a sua volta viene eliminata. Il burro alpino di casa nostra ha un colore giallo distinto, dovuto al carotene presente nei nostri pascoli di erba fresca.

Ai tempi della Serenissima si sapeva che il burro più pregiato proveniva d’estate dalla valle alpina di Primiero, ricca e ricca dei profumi dei fiori di campo. Dopo essere andata completamente perduta, l’arte di fare il burro è stata recentemente ripresa nel 2007. Viene modellato in stampi decorati con fiori di campo.

I veneziani furono i primi alleati dei bizantini e adottarono una serie di parole greche, tra cui burro, botìro dal greco vutíro (e forchetta, piron da piroúni ).

Il burro di malga è ottenuto dalla lavorazione della panna cruda affiorata naturalmente in malga e prodotto solo da mucche di razza bruna alpina.

La consistenza è morbida e il colore varia dal giallo paglierino al giallo carico in base al pascolo di provenienza. L’erba fresca è ricca di beta caroteni (pigmenti naturali che danno il tipico colore al burro) ed hanno un valore nutrizionale molto importante come antiossidanti e precursori della vitamina A.

Il burro di malga è l’oro della montagna, un prodotto raro ricco di Omega 3 e 6; Possiede note di gusto e profumo intensi per il grande grado di ricchezza dei pascoli.

Una delle eccellenze dell’agricoltura italiana e dei prodotti d’alpeggio è quindi il burro di malga. Durante la stagione estiva la montagna è popolata da pastori e vacche che brucano l’erba felici tra le malghe del bresciano e di tutte le zone che permettono la produzione di questo prodotto unico. Camminando tra le montagne uno degli odori che contraddistingue questo periodo è quello del camino. Perché è sul fuoco che emerge dalle fiamme dei camini che il pastore si dedica alla produzione dei suoi formaggi freschi o da stagionare.

POTREBBE INTERESSARTI