Campagna salvaguardia boschiva 2021: Regione, Corpo Forestale e cittadini, uniti per proteggere le montagne del Cadore

I cittadini devono essere il primo concreto strumento per salvaguardare la bellezza e la natura delle nostre montagne. La cultura del rispetto dei nostri beni ambientali, la sensibilizzazione dei più giovani a rispettare i nostri boschi, devono essere il punto fermo da cui partire per inculcare alla comunità la tutela del proprio patrimonio boschivo. La bellezza delle Dolomiti bellunesi non può e non deve essere rovinata dall’azione scellerata di pochi. Così, dal mese di febbraio 2021, è ripartita la campagna della Regione Veneto, in collaborazione con l’attenta attività del corpo forestale locale, per tenere alto lo stato di allerta sul pericolo degli incendi boschivi. Un cittadino informato, un cittadino sensibile alla cura del proprio patrimonio ambientale, è un cittadino che sarà capace di inculcare un profondo senso civico anche gli altri. Così in una nota la Regione: “Viste le contingenti condizioni meteo-climatiche e vegetazionali e lo stato di grave pericolosità per gli incendi boschivi dichiarato dalla Regione Veneto con nota n. 9539 del 21.01.2020 e dalla Prefettura con nota n. 2931 del 23.01.2020 – considerato che l’accensione di fuochi è da ritenersi altamente pericolosa, in quanto potrebbe arrecare gravi pregiudizi alla pubblica incolumità; Si richiama l’attenzione agli specifici divieti previsti in tale situazione necessari alla tutela dell’ambiente e del territorio”.

The post Campagna salvaguardia boschiva 2021: Regione, Corpo Forestale e cittadini, uniti per proteggere le montagne del Cadore appeared first on Cadore 360.

Potrebbe interessarti

Homemade raw Italian tortellini

Una premessa: il centro storico di Parma si gira benissimo a piedi o in

Maschio Angioino, anche conosciuto come Castel Nuovo, è uno dei simboli assoluti della città

Coast of Salento at Gallipoli, Apulia, Italy

Le vacanze a Marina di Ugento significano acque color zaffiro, alcuni dei cibi più gustosi

Una nuova entrata tra i grandi cammini italiani, un viaggio unico tra la natura

Sono tante le prelibatezze da gustare nei comuni della Valle del Cadore e nei

Li chiamano, non a torto, i Caraibi Siciliani. Ma forse il paragone non rende

Pyramides Calcaires mountains at background at the end of Veny Valley, Val d'Aosta, Italy.

La Valle d’Aosta è un museo a cielo aperto. iniziando dal capoluogo, dove molte tracce

Tarano, old village in Rieti province, Italy

Una regione dai mille volti che si dipinge attraverso i colori dei borghi, delle

Female mountain biker pushing mountain bike uphill in landscape, Aosta Valley, Aosta, Italy

Un percorso straordinario, all’insegna della scoperta di una Regione che non finisce mai di

Il Palio delle contrade si riallaccia alle antiche tradizioni medievali del borgo di Corropoli, in

TRANSLATE
error: Il contenuto è protetto da copyright !!

Seguici anche nei social dove da questo anno condividiamo storie, video, esperienze italiane di imprese e persone che amano e vogliono vivere questa meravigliosa penisola, contribuendo con informazioni utili.

La tua iscrizione non può essere convalidata.
La tua iscrizione è avvenuta correttamente.

Abbonati a Italia da Vivere e resta sempre aggiornato.