la penisola delle Eccellenze

Di Saula Giusto

Qualche giorno fa ho accolto con tanto piacere l’invito della Parisianne in Rome, la deliziosa Laetitia Chaillou, per un Press Tour presso Cantina Gaffino, una azienda che si può definire nuova e innovativa, nonostante racconti una storia ed un’avventura nata quasi sessant’anni fa.

I Vigneti di Cantina Gaffino

Ho accolto con entusiasmo l’invito di Laetitia, perché avevo conosciuto a febbraio Gabriele Gaffino, il titolare dell’azienda e i suoi vini per I Migliori Vini di Luca Maroni a Roma 2020, poco prima del lockdown. In tale occasione, oltre ad aver rilevato la qualità di vini molto espressivi di un territorio vitivinicolo laziale oggi ancora poco conosciuto e sfruttato, ho molto apprezzato la solarità, la bella capacità comunicativa e l’approccio mentale aperto ed innovativo di Gabriele.

Gabriele Gaffino

Ero, dunque, assolutamente curiosa e motivata a fare un giro nelle vigne e nelle cantine dell’azienda, oltre che di assaggiarne e riassaggiarne i vini! Gabriele ci ha accolti nello stesso modo in cui mi aveva accolta da Luca Maroni: con un grande sorriso, semplicità e simpatia, mettendoci tutti a nostro completo agio.

Cantina Gaffino, come la conosciamo oggi, nasce nel 2014 proprio dalla volontà e determinazione di Gabriele il quale, dopo un passato nel mondo della comunicazione e del marketing, ha seguito la passione che già in passato aveva condotto, il nonno prima e il padre poi, a produrre uva da vino in questo territorio così vocato, anche storicamente. L’azienda si trova lungo la via Ardeatina, a pochi chilometri da Roma e dalle coste del mar Tirreno, verso sud, nel comune di Ardea.