RUBRICHE

Servizi

Carcere Borbonico di Avellino: un complesso monumentale riferimento per tutto il Meridione

Il Carcere Borbonico di Avellino è un complesso monumentale situato nel centro del capoluogo di provincia dell’Irpinia, a pochi passi da Corso Vittorio Emanuele II.

Voluto da Ferdinando I d’Austria e progettato nel 1826 dall’ingegnere Giuliano De Fazio, il complesso monumentale del Carcere Borbonico di Avellino fu iniziato nel 1827 e completato intorno agli anni Quaranta dell’Ottocento . 

Il complesso, a pianta esagonale , si compone di cinque bracci distribuiti a raggiera, destinati alla detenzione carceraria; l’edificio principale, sede degli uffici del direttore; la tholos , corpo circolare centrale adibito a cappella e punto di raccordo tra tutti i padiglioni; il cortile interno.

La meravigliosa struttura servì attivamente da carcere fino al 1987. Oggi, invece, il complesso monumentale è il più importante museo della provincia di Avellino, con padiglioni, sale e attività dedicate. Spiccano alcune sezioni del Museo Irpino, quali: la pinacoteca, il lapidario, il deposito visitabile, la sezione rinascimentale, la sezione scientifica e il nuovo percorso espositivo “ Irpinia. Memoria ed Evoluzione ”, una guida all’evoluzione storica e culturale della provincia. All’interno della struttura sono presenti anche l’ Archivio di Stato , un auditorium e una “Sala Rossa” per convegni . 

Il carcere borbonico di Avellino, custode della storia e della civiltà dell’Irpinia , è uno dei simboli culturali più importanti e rappresentativi del capoluogo di provincia.

POTREBBE INTERESSARTI