Castello di Taurasi: il tempo si è fermato nel piccolo borgo irpino

Il Castello Marchionale , noto anche come “Palazzo Marchionale”, è un sito di interesse storico nel centro storico di Taurasi .

Fu edificato probabilmente nel VII secolo d.C. , durante il periodo della dominazione longobarda. Dopo essere stato distrutto dai Saraceni tra il 900 e il 910, l’edificio fu ampliato dai Normanni nel XII secolo e vi fu aggiunto un mastio. Il castello di Taurasi è stato più volte rimaneggiato nel corso degli anni e ha visto susseguirsi di proprietari , tra cui le famiglie De Taurasi, Gesualdo, Caracciolo, Pignatelli e Carafa.

Oggi questo edificio storico è di proprietà del Comune. 

Dopo diversi lavori di restauro, nel 2006 è stata riconvertita nella sede dell’Enoteca Regionale , situata al secondo piano. Al piano sottostante si trovano le scuderie, compreso un percorso sensoriale dove i visitatori possono conoscere tutto sui vini Taurasi DOCG , Fiano Avellino DOCG  e Greco di Tufo DOCG . 

Caratteristiche degne di nota del Castello Marchionale sono le stanze delle persone legate alla storia del paese, in particolare la “ Stanza del Principe” , dove nel 1566 nacque Carlo Gesualdo , uno dei compositori più noti d’Italia. Altro bel locale è laCappella di San Pietro a Castello dove si trova un pregevole altare in marmo e una volta decorata con angeli. 

Visitare questo edificio storico di Taurasi è un autentico viaggio alla scoperta della cultura di questo borgo, dalla sua storia e arte al pregiato vino rosso d’Irpinia.

POTREBBE INTERESSARTI