la penisola delle Eccellenze

Il Fiano di Ciro Picariello è un vino bianco campano dal profilo fresco e minerale, che racconta con autenticità il terroir irpino. Il Fiano è un’uva che proprio in queste zone si esprime con chiarezza e spontaneità, ancora di più quando viene lavorato in acciaio che consente di preservare la croccantezza dello spirito più varietale di questo vitigno. Un’etichetta immediata e di grande piacevolezza che si consiglia di bere adesso proprio per goderne al massimo la schiettezza e la scorrevolezza.

Vineyard

Irpinia Fiano di Ciro Picariello ha origine dalle viti che crescono a Montefredane e Summonte, in parcelle situate a circa 500 e 650 metri sul livello del mare. Ci troviamo in due terroir differenti, il primo caratterizzato da un profilo argilloso, esposto verso sud, il secondo connotato da uno strato di rocce misto ad argille, rivolto verso nord-est. Il mosto ottenuto dalla pressatura degli acini viene raffreddato per 24 ore alla temperatura di otto gradi, per poi fermentare in vasche d’acciaio inossidabile. La fase finale di affinamento ha una durata di 6 mesi e si svolge con frequenti bâtonnage in contenitori d’acciaio. Al termine di questo periodo, si procede con imbottigliamento e messa in commercio.

Il vino Fiano Irpinia si palesa all’occhio con un colore tipicamente paglierino. I profumi che avvolgono il naso rivelano un’anima floreale e fruttata, sul cui finale si avverte anche un leggero tocco più agrumato. All’assaggio è di corpo lieve, vivace e spontaneo grazie a un sorso raffinato, che si sviluppa con un’impronta sapida e fresca, incentivante per la beva. Un’etichetta connotata da un rapporto qualità-prezzo interessante, che in tavola si trova a proprio agio con diverse ricette di primi e secondi di pesce, oltre che con i formaggi freschi come una deliziosa bufala campana.