RUBRICHE

Chioggia figlia del mare: una passeggiata al mercato ittico, istituzione della città

Se siete particolarmente mattinieri – o veri nottambuli – alle quattro del mattino potrete assistere al ritorno dei pescherecci che portano il loro saltellante tesoro alla Pescheria di Chioggia: Chioggia è figlia del mare e la sua gente da sempre è stato votato alla pesca a strascico garantendo un pesce di qualità e un sapore ineguagliabile.

Se non sei sveglio all’alba, puoi visitare più tardi la Pescheria: una delle istituzioni più antiche della città, dove i mògnoli – come vengono chiamati i pescivendoli – offrono il meglio dal mare: si trova alle spalle di Palazzo Granaio , e nelle sue 30 bancarelle potrai esplorare una vasta scelta di frutti di mare e goderti ogni momento di questa colorata tradizione.

Al mercato del pesce di Chioggia la varietà scelta profuma l’aria con l’ odore del mare : si possono trovare pesci di straordinaria pregio come l’orata, la spigola o la sogliola, e gustosissimi pesci azzurri, come le sarde e le acciughe; una scelta di frutti di mare da far girare la testa e una varietà di gamberi, granchi, canocchie, scampi, polpi, seppie e calamari per far venire l’acquolina in bocca.

Lasciati stuzzicare l’appetito dalla cucina chioggiana, dalle ricette tradizionali alle interpretazioni moderne , e scopri il gusto del mare.
A Chioggia è davvero viva la tradizione della buona tavola, che si trasforma in grande festa durante la famosa Sagra del Pesce , riempiendo le strade di aromi invitanti, che ti seducono ogni giorno nei ristoranti e nelle caratteristiche cicchetterie della città.

La cucina chioggiana è sinonimo di cucina di mare , legata alle tradizioni e alle stagioni: quando i pescatori tornano in porto con il loro pescato, nascono piatti semplici e gustosi, dove gli ingredienti vengono utilizzati per esaltarne le caratteristiche, sempre accompagnati da un bicchiere di Prosecco .
Tra ristoranti di alto livello , deliziose cicchetterie e bancarelle di street food , gli appassionati di pesce avranno l’imbarazzo della scelta.

POTREBBE INTERESSARTI