Curiosità: scopriamo il fiume Aril, 175 metri, in Italia scorre il più piccolo corso d’acqua del mondo

Autore
Le curiosità della nostra Italia da Vivere, da Nord a Sud, sono davvero tante, e ci conducono per mano in un viaggio tra bellezze paesaggistiche, opportunità turistiche, imprese e storie di uomini e donne tutte da raccontare. Partiamo dal nostro patrimonio naturalistico: come noto il Lago di Garda rappresenta il maggior lago italiano, al confine tra il bresciano e il veronese, con i suoi 370 chilometri quadrati. Ebbene ogni comune affacciato su di esso, in quel Garda che tocca appunto Veneto e Lombardia, ha una storia da raccontare, piccola o grande che sia. Cassone ad esempio, piccola frazione nel comune di Malcesine, sulla sponda veronese del lago, ha una particolarità: può vantare infatti il fiume più corto al mondo. Ma che bella l’Italia da scoprire: il lago più grande e il fiume più piccolo, l’uno vicino all’altro. Anche se cortissimo, l’Aril, questo il suo nome, denominato dai residenti come fiume Ri, è un corso d’acqua vero e proprio e non un torrente, come si potrebbe erroneamente pensare. Proprio perché la sua portata d’acqua è costante e rappresenta quindi per questa ragione un fiume a tutti gli effetti. E’ uno dei 25 emissari del Lago di Garda naturalmente: dalla sorgente alla foce, incredibile ma vero, è lungo solo 175 metri e poi va a confluire nel lago. Una storia d’amore breve ma intensa, che non si esaurisce mai. Il fiume, sorge nel cuore del paese e forma un laghetto alimentato da una polla, ovvero una sorgente d’acqua artificiale, che viene alimentata da corsi d’acqua dolce che scorrono sotto il Monte Baldo. Questo laghetto, inoltre, è una riserva protetta per la pesca, e le trote ne risalgono il corso per deporre le uova lontano da predatori e soprattutto, per l’acqua di questo fiume che è sempre fresca, generalmente intorno ai 9 gradi. Lungo il suo breve percorso verso il lago, il fiume Aril, scorre per intero la frazione di Cassone, attraversa ben tre ponti, formando anche una piccola cascata artificiale, sfociando infine, nel Lago di Garda accanto al piccolo porticciolo. Un’altra particolarità è, che nel periodo natalizio, sul fiume Aril, viene allestito un suggestivo presepe galleggiante. Questo presepio viene costruito piú grande rispetto alle dimensioni del corso d’acqua, tanto che arriva da una parte all’altra delle sponde del fiume.

Condividi articolo

Potrebbe interessarti

error: Il contenuto è protetto da copyright !!

Seguici nei canali social

Attimi e curiosità da condividere