RUBRICHE

Servizi

Duca di Salaparuta: lo spumante siciliano che rende l’aperitivo chic

Il Brut “Duca” è uno Spumante firmato Duca di Salaparuta che, per la prima volta, venne prodotto dalla cantina nel lontano 1971. Da allora è passato molto tempo e durante lo scorrere degli anni l’etichetta ha sempre cercato di rinnovarsi, proponendosi oggi con un sorso contemporaneo e moderno, in cui la freschezza viene portata del Grecanico mentre struttura e complessità olfattiva sono doti che derivano dalla percentuale di Chardonnay presente nel taglio finale. Una bollicina versatile, che mette facilmente d’accordo tutti i palati.
Lo Spumante “Duca” dalla cantina Duca di Salaparuta è uno Spumante Brut che nasce da un taglio fra Chardonnay e Grecanico. Entrambi i vitigni crescono a un’altezza di circa 550 metri sul livello del mare, in parcelle di vigna situate nel centro della Sicilia – più precisamente nell’entroterra palermitano –, in terreni prettamente calcarei. I grappoli vengono pressati interamente, e il mosto che si ottiene da questa operazione fermenta in contenitori d’acciaio dove la temperatura viene tenuta bassa. La presa di spuma avviene in autoclave, come da regole che dettano la produzione del Metodo Martinotti, e lo spumante rimane ad affinare sui lieviti per 6 mesi.
Il “Duca” Spumante Brut si palesa all’occhio con un colore giallo paglierino leggero, attraversato da un via vai di bollicine briose, di grana fine e di buona persistenza. Delicato e sottile il profilo olfattivo al naso, che esibisce note floreali alternate a rimandi di frutta fresca, da cui affiorano tocchi di erbe aromatiche. Al palato è di corpo leggero, beverino e piacevole grazie a un sorso lievemente sapido, contraddistinto da una buona freschezza. Un’etichetta che in tavola non stona mai, perfetta sia durante gli aperitivi sia durante le cene in cui è soprattutto il pesce a essere protagonista: provatelo con un fritto misto di gamberi, totani e verdure.

POTREBBE INTERESSARTI