la penisola delle Eccellenze

Visitare i Comuni della provincia di Enna vuol dire anche prepararsi ad un viaggio attraverso il gusto della gastronomia siciliana, caratterizzata da prelibatezze tradizionali, che svelano il valore, la poesia ed i sapori di questi splendidi posti.
Nei comuni dell’ennese, negli ultimi anni, le feste e le sagre di paese hanno avuto un tale aumento di interesse da creare un vero e proprio nuovo settore di turismo, quello enogastronomico.

Si viaggia per la Sicilia, dalle grandi città ai piccoli centri di provincia, come quelli dell’ ennese, per visitare paesi mai visti che nascondono arte e cultura, ricchi di feste tradizionali e sagre in cui gustare specialità culinarie del luogo.

A shot of a strong ligueur with ice

La cucina dei vari comuni è caratterizzata da sapori tipicamente montanari. Tra i primi piatti vi è la famosa “pasta ricasciata” (timballo di maccheroni al ragù, uova, salame, formaggio e piselli) ed i “maccheroni in agrodolce” (a base di ragù di carne, melanzane, zucchero e cannella). Tra i secondi prevale l’utilizzo di carne suina: vi segnaliamo la buonissima “salsiccia magna” preparata con aggiunta di semi di finocchio e caciocavallo.
Tra i formaggi, i più famosi sono: “u primu sali” ricotta salata, ed il “piacentinu” pecorino aromatizzato con pepe nero in grani e zafferano. Tra i dolci i più rinomati sono la “cubbaita” (torrone arabo con sesamo, miele e mandorle) ed i “ditini” biscotti alla cannella.
Queste prelibatezze sono spesso accompagnate da vini come il Tudia ed il famosissimo Amaro Averna.

Le principali feste e sagre paesane gli eventi folcloristici e le manifestazioni enogastronomiche che si svolgono nella provincia di Enna, per cogliere al meglio lo spirito delle popolazioni siciliane.