Fazioli: l’impresa italiana che ha fatto la storia dei pianoforti a coda

Fazioli produce pianoforti a coda e da concerto dal 1981, anno in cui l’azienda venne fondata per iniziativa di Paolo Fazioli, ingegnere e pianista. Passione per la musica e competenza scientifica, grande abilità artigianale, continua ricerca tecnologica e severa selezione dei materiali sono i requisiti necessari per produrre un pianoforte Fazioli.

Fazioli rifiuta ogni logica produttiva di tipo industriale e persegue l’obiettivo di una qualità unica.

La fabbrica si trova a Sacile, in provincia di Pordenone (60 Km a nord-est di Venezia), in una zona che vanta un’antica e prestigiosa tradizione nell’arte della lavorazione del legno.

La storia dell’azienda è caratterizzata da un crescendo di successi, dalle prime esposizioni internazionali all’acquisizione di importanti rivenditori a livello mondiale, dalle vendite presso i più prestigiosi teatri del mondo alle sempre più strette collaborazioni con celebri artisti che richiedono i pianoforti Fazioli in esclusiva per i loro concerti. Fra loro non si possono non ricordare la grande pianista Angela Hewitt e il leggendario jazzista Herbie Hancock.

La produzione si orienta oggi sui 140 pianoforti all’anno che raggiungono, oltre al mercato europeo e nord americano, anche Cina, Russia, estremo Oriente, Sud America e diversi Paesi emergenti. La collezione consiste di sei modelli di pianoforti, che si distinguono per le diverse lunghezze, dal quarto di coda F156 ai grancoda da concerto F278 e F308. Ai modelli standard, è possibile applicare ogni tipo di variante estetica su richiesta del cliente (collezione Art Case e Design).

L’azienda impiega attualmente uno staff di 50 persone. I tecnici Fazioli costituiscono un team altamente specializzato che lavora con la passione e la competenza di chi è coscientemente impegnato nella costruzione di un oggetto unico e prezioso, destinato al mondo dell’arte. L’intero processo costruttivo, dalla formatura del fasciame al prodotto finito, dura circa due anni e, come ci piace ribadire, richiede competenza tecnologica, grande abilità artigianale, una severa selezione dei materiali e una continua ricerca scientifica. Tutti questi aspetti, che puntano ad una qualità senza compromessi e sono quindi ben più importanti di un solo “passato di tradizione”, sono associati ad una cura maniacale per i dettagli e vanno a costituire i tratti distintivi dei nostri pianoforti.

Potrebbe interessarti

Le capacità dell’uomo di fare impresa, nella nostra Italia da Vivere, in determinati casi

L’attività di Arquati nasce nel 1960 per iniziativa di Franco Arquati, come impresa individuale

Buffalo Mozzarella, Italian cheese on wooden board.

A solo un’ora a sud da Napoli, nel cuore del Cilento più bello, centinaia

Il mare vero nel panino, il mare della Puglia, non un mare qualunque: prodotti

La storica manifattura torinese Aurora Penne, nata nel 1919, ha inaugurato lo scorso ottobre

Wind Energy. Industry, Renewable

Il Gruppo Moncada rappresenta oggi, con una posizione da tempo consolidata sul mercato, una

Oltre 60 anni di vera storia italiana nel settore dei mobilifici. Qualità assoluta, stile,

L’uso delle spezie nella cucina italiana ha una storia lunga e deliziosa . Nessuna cucina italiana

La cucina di mare partenopea presenta diversi volti e nel tempo ha subito tante

La storia del velluto, nella tradizione italiana, è davvero incredibile. Stiamo parlando di un

TRANSLATE
error: Il contenuto è protetto da copyright !!

Seguici anche nei social dove da questo anno condividiamo storie, video, esperienze italiane di imprese e persone che amano e vogliono vivere questa meravigliosa penisola, contribuendo con informazioni utili.

La tua iscrizione non può essere convalidata.
La tua iscrizione è avvenuta correttamente.

Abbonati a Italia da Vivere e resta sempre aggiornato.