Gli spumanti campani di nuova generazione: Montesole Rosè Aglianico, qualità assoluta

Gli spumanti campani di nuova generazione, prodotti da aziende giovani e all’avanguardia, emergono negli ultimi anni per la loro qualità assoluta e per la versatilità con cui possiamo gestirli a tavola: decisamente dall’antipasto al dolce, senza confini.

Tra questi spicca un’azienda irpina che produce il Montesole Aglianico Rosé Extra Dry: un Vino Spumante di Qualità ottenuto dalla rifermentazione sur lie in autoclave del vino Aglianico. Le caratteristiche organolettiche di intensità e robustezza del vino base vengono come mitigate dal processo di spumantizzazione, che offre come risultato finale una bollicina dal gusto avvolgente e leggermente secco. Spiccano alla vista il raffinato rosa chiaretto e il perlage persistente a grana fine, mentre al naso giungono intensi profumi di sottobosco e fragoline selvatiche, avvolti da una leggera nota al pompelmo rosa. Il gusto elegante, aromatico e lievemente asciutto eleggono l’Aglianico rosé a spumante di rango, in grado di impreziosire aperitivi, antipasti e dessert dai sapori intensi. Suggeriamo l’abbinamento con Tartine al paté di Olive nere, Gamberetti in cocktail, Affettato di Cervo, Torta al Cioccolato fondente e Amarene, Torta Sacher, Crostate alla Frutta. Ma perché no crudi di mare… Gradazione alcolica 12%.
Il metodo charmat è particolarmente indicato per l’aglianico, un’uva di raccolta tardiva. Questo spumante ha odori soavi, petali di rosa, glicine e fiori di ciliegio.Vinificazione in acciaio, elaborato con il metodo charmat, messo in bottiglie champagnotte. Descrizione organolettica: Colore rosa carico con riflessi amaranto. Profumo intenso ed un perlage raffinato.

POTREBBE INTERESSARTI