la penisola delle Eccellenze

Curare le rose è un’arte, che richiede tempo, passione, conoscenze, uno studio profondo delle necessità di un fiore straordinario che regala agli occhi uno spettacolo meraviglioso. Perché certe emozioni, da ritrovare, possono cambiare la vita. I maestri artisti che realizzano roseti lo sanno bene: a seconda del tipo di rosa e della stagione, cambiano le esigenze delle loro tecniche lavorative. Ma non si tratta solo di manualità, bensì anche di un pizzico di talento innato.
Finalmente hai piantato un roseto, scegliendo con cura la specie più adatta alle tue esigenze e l’angolo perfetto del giardino. Sappi che questo è solo l’inizio! Dovrai prenderti cura del tuo roseto tutto l’anno per avere una fioritura sempre perfetta. Scopriamo insieme le operazioni da eseguire periodicamente; per qualsiasi dubbio puoi rivolgerti a Cuore Verde, specialisti nella realizzazione giardini a Perugia. I numeri uno nel Centro Italia.
Durante l’estate occorre evitare che il terreno si secchi sotto il sole cocente, perciò è importante annaffiare una o due volte alla settimana le rose in terra e ogni giorno quelle in vaso. Attenzione però a non bagnare le foglie e i fiori per evitare che si sviluppino funghi nocivi! Inoltre si può ricorrere a una pacciamatura per mantenere umido il terreno ed evitare al tempo stesso la crescita di erbacce.
Il mese di giugno è anche il momento giusto per concimare, utilizzando un prodotto specifico in base alla specie di rosa.
Nei mesi invernali la priorità è difendere il roseto dal freddo. Prima di tutto devi proteggere la parte più bassa del fusto con la cosiddetta rincalzatura, addossandovi un po’ di terra e creando uno strato di corteccia sul terreno. Se il clima è particolarmente rigido puoi anche utilizzare un telo per coprire interamente il roseto.
L’inverno è il momento ideale per eseguire la potatura più importante in vista della prossima fioritura, mentre in estate vengono eliminati i fiori ormai appassiti e in autunno le foglie secche.
Dovrai tagliare non solo i rami secchi ma anche i succhioni, che nascono dalla parte più bassa della pianta e le impediscono di crescere correttamente. La potatura servirà anche ad arieggiare bene la pianta e a tagliare i rami che stanno crescendo troppo rendendo il roseto meno armonioso.
La potatura viene eseguita con dei tagli obliqui che devono essere disinfettati per evitare l’attacco dei funghi. In questo modo la pianta crescerà sana e forte!

Condividi articolo

Potrebbe interessarti

error: Il contenuto è protetto da copyright !!