I vini straordinari della campagna ragusana: profumo, colore, qualità

Autore

Vivere esperienze nella natura è una delle possibilità che ci offre il mondo del vino: immersi tra i vigneti che sprigionano aromi profumati, dormire e mangiare in vigna, svegliarsi tra i filari e nutrire il proprio sguardo di visioni appaganti, nel benessere psico-fisico.

Dall’interazione tra un progetto gastronomico, un turismo vocato alla sostenibilità e la promozione di conoscenze dirette di pratiche e luoghi prende vita un modo di viaggiare, nuovo ma dal sapore antico.

Il Baglio Occhipinti (Contrada Fossa di Lupo, Ragusa; bagliocchipinti.com) è una tenuta di 10 ettari nella campagna ragusana, in Val di Noto, con 12 camere che afacciano sui ilari di vite e sui monti Iblei.

Il programma offerto è ricco: pranzi in vigna, cooking class in esclusiva, il sabato si passeggia in vigna e si consuma un pasto biologico.

La domenica si mangia e ci si confronta con un produttore vitivinicolo. Sulle colline di Bressanone, a Kranebitt, (Via dei Vigneti 68; byhaller.com) la famiglia Haller dispone di una struttura all’avanguardia per vivere l’immersione nella vigna: le camere di Haller Suites & Restaurant.

“Dormire nel vigneto” comprende colazione biologica servita a tavola, cene all’AO Restaurant e abbinamento vino, degustazione in vigna, visita a un viticoltore o a una cantina della Valle Isarco.

Azienda vinicola da 800 anni immersa tra vigne e uve, il Maso Grottner del Romantik Hotel Turm, (Piazza della Chiesa 9, Fiè allo Sciliar, BZ; hotelturm.it), con le sue 2 suite esclusive, grazie alla famiglia Pramstrahler e al vignaiolo Markus Prackwieser, produce vini di alta qualità.

La proposta “Maso Grottner da conoscere” offre ogni anno, in diverse stagioni, 3 giorni in mezza pensione e una serata finale con menu di degustazione di 5 portate e vini abbinati.

Il castello trecentesco dell’Antica Corte Pallavicina (Strada del Palazzo Due Torri 3, Polesine Parmense, PR; anticacortepallavicinarelais.it) offre soggiorni in camere e suite, picnic tra i ilari di uva e nel ristorante piatti della cucina gastrofluviale dello chef stellato Massimo Spigaroli, produttore di vino insieme al fratello.

Condividi articolo

Potrebbe interessarti

error: Il contenuto è protetto da copyright !!

Seguici nei canali social

Attimi e curiosità da condividere