Il Duomo di Amalfi: architettura, storia, cultura allo stato puro

Autore

La Costiera Amalfitana non è solo celebre per la sua gastronomia, per la natura incontaminata e per lo straordinario indotto economico che genera grazie ad un turismo che rappresenta il fiore all’occhiello del Sud Italia. L’accoglienza alberghiera, i prodotti tipici, il mare meraviglioso non sono solo le peculiarità di località uniche nel loro genere.

Da scoprire, da vivere, c’è anche l’arte, la cultura, la storia. Nel cuore del centro storico di Amalfi si erge il Duomo, appartenente alla Diocesi della stessa Amalfi e della vicina Cava de Tirreni.

La storia della splendida cattedrale ha inizio nel IX secolo: dietro a essa si cela l’attività del Duca Mansone.

ll Duomo nasce affiancandosi ad una costruzione esistente, la Basilica del Crocifisso, che a sua volta era nata sulle ceneri di uno straordinario tempio paleocristiano.

Storie di epoche diverse che si incrociano, in un viaggio di emozioni unico per quella che fu anche una delle nostre più importanti Repubbliche Marinare.

Barocco, Roccocò, e non solo: tanti stili si alternano in un duomo che racconta storie come quella del 1266, quando la navata sinistra della Chiesa del Crocifisso venne abbattuta per consentire la costruzione del Chiostro del Paradiso, un cimitero ospitante le cappelle destinate alle illustri famiglie amalfitane.

Le trasformazioni del tempo, hanno modificato il Duomo regalandoci quello che è l’aspetto odierno.

Non dimentichiamo che nel 1861 un vento molto forte distrusse parte della facciata già in cattivo stato di conservazione.

E allora la ricostruzione di parte del Duomo si rese anche indispensabile.

Ci pensò l’architetto Enrico Alvino nel 1800 a ricreare la parte mancante dovuta al crollo, cercando di valorizzare e non depauperare la storia.

Il Duomo di Amalfi ieri raccontava la nobilità, il rapporto di fede delle famiglie più abbienti della località marinara.

Da ricordare anche che nel Duomo, alle origini, venivano conservate le spoglie delle famiglie nobiliari.

Oggi il Duomo non è solo religiosità, ma è anche arte, cultura, architettura, turismo. Il Duomo è il simbolo ieri come oggi di Amalfi nel mondo.

Condividi articolo

Potrebbe interessarti

error: Il contenuto è protetto da copyright !!