Female mountain biker pushing mountain bike uphill in landscape, Aosta Valley, Aosta, Italy

Il patrimonio paesaggistico della Valle d’Aosta è il paradiso dei biker

Autore

Con oltre 1.000 km di itinerari sterrati, la Valle d’Aosta offre una diffusissima rete di sentieri percorribili in mountain bike e in particolare la Valle di Cogne, un angolo di natura incontaminata nel cuore del Parco Nazionale del Gran Paradiso, rappresenta la meta perfetta per escursioni a due ruote a vari livelli. Non a caso Cogne ospita da anni, la GranParadisoBike, l’attesissimo appuntamento sportivo che ripercorre, in mountain bike, per un totale di 48 km con un dislivello di 1.500 m, parte dell’itinerario della celebre gran fondo di sci nordico MarciaGranParadiso. Con i suoi sei itinerari, la maggior parte in fondovalle e già praticabili, Cogne offre l’occasione perfetta non solo per i più esperti, di allenarsi in vista della competizione, ma permette a tutti, bambini inclusi, di praticare un’attività sportiva entusiasmante, nel pieno rispetto della natura. I più preparati atleticamente non possono perdersi il percorso che parte poco prima di Lillaz, attraversa il vallone dell’Urtier e giunge al Passo di Invergneux. Il dislivello (si arriva a 2.098 m) e la difficoltà tecnica – l’ultimo tratto in salita e la discesa dal colle all’alpe Pila mettono alla prova i più allenati mentre per gli altri…bici in spalla! – rende questo percorso particolarmente adatto a bikers evoluti e dotati di mezzi adeguati. Per continuare un allenamento impegnativo, con tornanti stretti e ripidi in discesa, si può scegliere il sentiero che da Cogne va verso Gimillan e scende fino a Epinel, percorso che regala una vista panoramica ineguagliabile su Cogne e il massiccio del Gran Paradiso. Per chi è dotato di grande resistenza fisica, un percorso di 28 km con un dislivello di 1.000 m, da Lillaz porta fino al Rifugio Sogno di Berdzè per poi scendere passando dal lago Ponton. Per ulteriori informazioni cliccare qui Il Sentiero Natura che parte sempre da Cogne attraversando gli splendidi prati di Sant’Orso e la frazione di Cretaz fino a Epinel è perfetto invece anche per i meno esperti, 15 km per un dislivello di 250 m, immersi completamente nel verde. In direzione opposta, sempre partendo da Cogne, si arriva a Lillaz su sentieri sterrati che attraversano il bosco fino all’altipiano di Sylvenoire – la fatica viene ampiamente appagata dalla visione delle cascate di Lillaz per poi ritornare a Cogne percorrendo la pedonale che costeggia il torrente Urtier, dopo 15 km con un dislivello di 500 m.

Condividi articolo

Potrebbe interessarti

error: Il contenuto è protetto da copyright !!

Seguici nei canali social

Attimi e curiosità da condividere