la penisola delle Eccellenze

Con il simbolismo dei fiori si può esprimere qualsiasi tipo di sentimento: dalla gelosia all’amore, dalla passione all’amicizia ma anche antipatia, pregiudizio, odio, ecc. Ecco alcuni esempi circa il loro significato nella cultura italiana: Agrifoglio: difesa e eternità; Alloro: gloria e trionfo; Azalea: gioia, speranza e fortuna; Bocca di leone: capriccio; Bucaneve: vita e speranza; Calla: amicizia e stima sincera; Crisantemo: vita (in italia: nelle composizioni è augurio sincero di felicità; soli: per onorare i defunti); Dalia: gratitudine; Fiordaliso: felicità e spensieratezza; Garofano: rosso=amore e passione, bianco=ammirazione, rosa=fedeltà; Gelsomino: giallo=eleganza, bianco=amabilità, rosso=- desiderio; Giacinto: gioco e divertimento; Giglio: purezza e nobiltà d’animo; Girasole: allegria e gioia; Glicine: affetto eterno e profondo; Ibisco: bellezza fugace, incanto di un istante; Iris: buona notizia; Lavanda: diffidenza; Lillà: palpiti d’amore; Margherita: semplicità; Mughetto: felicità ritrovata; Narciso: vanità; Non ti scordar di me: promessa d’amore; Orchidea: armonia e celebrazione d’amore; Ortensia: amore a 360 gradi; Papavero: consolazione; Rosa: rossa=amore e passione, rosa=dolcezza, gialla=gelosia, bianca=purezza, arancione=desiderio; Tulipano: dichiarazione d’amore.