Il tipico menu di mare di Chioggia, ecco la cucina povera veneziana

Autore

Il cibo è semplice e genuino e riflette la vita povera che i pescatori del paese di Chioggia conducevano in contrasto con i ricchi nobili più a nord.

Un pasto potrebbe iniziare con una zuppa di pesce o “brodetto” seguito da una scelta di “risotto alla pescatora”, spaghetti con “bibarasse” o vongole veraci, “renghe a scotadeo” o aringhe leggermente cotte, o uno qualsiasi dei seguenti piatti dal titolo esotico: ‘bibarasse in casso pipa’, ‘luxerna incoverci’ o ‘sardele in saore’.

Dolci e budini tipici se hai ancora spazio includono ‘smegiassa’, ‘papini’ e ‘sugoli’ una prelibatezza fatta con l’uva scartata dopo la pigiatura. Per assorbire tutti questi succhi, ‘bossola’ è il pane locale.

Nel 1990 è stata costituita l’Associazione Ristoranti Tipici della Cucina Chioggiotta per organizzare annualmente eventi di degustazione, scambio di idee e promozione del territorio in generale.

I pescherecci locali, o ‘ bragozzi ‘, portano ancora oggi un pescato quotidiano che potrebbe trovare la sua strada in alcuni dei  più classici menù locali .

ANTIPASTI

• Boboli de vida: lumache sott’olio d’oliva e prezzemolo
• Granseole: granchio bollito in olio d’oliva, limone e spezie
• Sardele salae: sardine crude conservate sotto sale
• Bibarasse in cassopipa: vongole veraci cotte in cipolle fritte

PRIMI PIATTI

• Broeto: pesce o molluschi cotti in una salsa di olio d’oliva, cipolle e aceto.
• Bigoli in salsa: spaghetti sott’olio, aglio, cipolle, prezzemolo e filetti di sardine.
• Risoto de sepe: riso con frid o calamari lessati.

SECONDI PIATTI

• Bisato in tecia: anguilla in salsa di pomodoro e vino bianco
• Sepe nere: calamari lessati in aglio e olio d’oliva con vino bianco, pomodori e spezie
• Sardele in saore: sarde fritte in salsa di cipolla e aceto
• Pesse rosto incovercià: vari tipi di pesce arrostiti e serviti in una pentola con olio d’oliva, aceto, vino e aglio

CONTORNI

• Radicchio rosso – servito in olio d’oliva e sale, arrosto o fritto.

DOLCI

• Papini: ciambelle di Pasqua
• Sugoli: crema di uva nera e farina
• Smegiassa: focaccia con miele nero, farina, zucca, uva sultanina, pinoli e zucchero.

Condividi articolo

Potrebbe interessarti

error: Il contenuto è protetto da copyright !!

Seguici nei canali social

Attimi e curiosità da condividere