Close up of the volcano Stromboli crater

Il vulcano Stromboli e le curiosità sulle sue incredibili origini

Autore

Viaggiare tra i suggestivi segreti dei vulcani della nostra Italia da Vivere è una esperienza da regalarsi almeno una volta nella vita. Il nostro Paese è da sempre, geologicamente, terra di vulcani, le cui origini affondano le radici nella notte dei tempi, ben prima della scoperta scientifica e storica della presenza delle prime forme di genere umano. Non solo il Vesuvio, non solo l’Etna, ma anche e soprattutto Stromboli, con i suoi scenari mozzafiato, con le luci del vulcano che illuminano le meravigliose notti stellate. Siamo ancora in Sicilia, isola da mille volti, per regalarci momenti indimenticabili. Munitevi di una macchina digitale ultramoderna e preparatevi a immortalare una delle esperienze più romantiche e misteriose da vivere nel nostro Bel Paese. Stromboli è un’isola e il vulcano prende appunto il nome dal luogo in cui si trova. Affidatevi alle guide locali, esperte e preparate: vi condurranno per mano verso una scalata, magari al tramonto, del vulcano. Dotatevi di zaino, di acqua fresca e preparatevi a una gita decisamente fuori dal comune. Potete scegliere due percorsi base: quello del trekking, per chi è fisicamente preparato, la scalata del vulcano sarà una esperienza unica che vi metterà anche a dura prova. Ma se amate la tranquillità potete anche optare per una gita in barca per ammirare il vulcano dal mare. Stiamo parlando di uno dei più attivi al mondo, conta in media almeno un’eruzione ogni quarto d’ora, ma tranquilli, il fuoco eruttivo viene rovesciato soltanto a nord-est dell’isola, nella sua parte disabitata. Lo Stromboli si affaccia direttamente sul mar Tirreno offrendo un connubio di elementi: acqua, fuoco e terra in pochi chilometri quadrati che lasciano senza fiato tutti, turisti e non. Il nome deriva dalla parola greca Στρογγύλη che significa “rotondo” per via della sua forma che è simile a quella di una trottola, in siciliano Strummulu o Iddu. A 926 metri sul livello del mare, raggiunge una profondità compresa tra i 1300 e i 2400 metri ed ha dato vita ad un isolotto che ospita un faro della Marina. La sua nascita si deve al residuo di un antico camino vulcanico. I primi accenni storici a Stromboli risalgono ad Aristotele e, a seguire, lo ritroviamo nella mitologia latina, romana e greca. Il fascino dell’isola l’ha resa anche l’ambientazione perfetta per girare il film Stromboli terra di Dio di Roberto Rossellini e la location ideale per lo sbocciare di un nuovo amore: quello tra il regista e la bellissima attrice protagonista e premio Oscar, Ingrid Bergman, relazione che destò scandalo in quanto entrambi erano sposati. Inoltre, il vulcano è stato la meta per la conclusione del romanzo fanta-scientifico di Jules Verne, Viaggio al Centro della Terra.

Condividi articolo

Potrebbe interessarti

error: Il contenuto è protetto da copyright !!

Seguici nei canali social

Attimi e curiosità da condividere