La cucina trapanese: il cous cous con il pesce è il piatto imperdibile

Traditional oriental salad Tabouleh. Tabule cous cous salad
La Sicilia è forse, anzi sicuramente, l’unica regione al mondo dove un cuoco potrebbe servire piatti, 365 giorni all’anno, ai suoi clienti, puntando esclusivamente sulla bontà e la tracciabilità dei prodotti locali. Una terra straordinaria, che ti regala i doni del mare più speciali, e poi le perle della terra come gli agrumi e le tante leccornie ortofrutticole, senza dimenticare le carni. Dall’antipasto al dolce, si potrebbe creare una cucina siciliana a 360 gradi fino a utilizzare le erbe aromatiche locali come lo straordinario finocchietto selvatico che è così unico sia sulle carni che sul pesce. Oggi andiamo alla scoperta, nel viaggio nella nostra Italia da Vivere, della splendida cultura culinaria della Sicilia Occidentale, quella che ci fa conoscere i piatti trapanesi. Le ricette di influenza araba hanno aperto la strada negli ultimi anni all’uso quotidiano, o meglio sarebbe dire alla riscoperta, del cous cous. Che i trapanesi amano preparare con i loro prodotti ittici migliori. Reso famoso dal cous cous fest di San Vito lo Capo, il cous cous è un piatto che si è diffuso in tutto il mediterraneo partendo dal nord Africa. Fondamentalmente si tratta di semola “incocciata” con l´acqua per renderla a grani grossi. Su questa base di partenza, il cous cous viene condito con verdure, carne o, come nel caso trapanese con pesce e brodo di pesce. Infatti la ricetta del cous cous con brodo di pesce è quella tipica del territorio che le nonne preparavano le giornate di festa dentro particolari pentole in ceramica chiamate “mafaradde”. San Vito lo Capo, da circa un decennio si fa vanto di fare il miglior cous cous della provincia di Trapani. Sarà vero? Bisognerà assaggiarlo per confermare o confutare questa diceria. Dal cous cous al pane: perché come abbiamo detto in Sicilia la tradizione ci regala anche grandi fornai. Il pane siciliano è tutto buono: crosta croccante impreziosita da semi di cimino e mollica salata al punto giusto. Tra il pane siciliano spicca però il pane nero di Castelvetrano. Prodotto a presidio slow food è ancora più buono quando viene farcito con le mandorle. Una bomba calorica di cui vale la pena provare una fetta.

Potrebbe interessarti

Sapete che cos’ è un flan?  Il flan conosciuto nella tradizione gastronomica italiana con il nome di sformato,

Cooking fresh raw rabbit meat

Il coniglio alla cacciatora è un secondo piatto saporito e gustoso che affonda le

Frisella seasoned with tomatoes and herbs

Non chiamatelo pane duro, altrimenti il concetto sembrerebbe negativo, quando in realtà siamo di

La Reggio Emilia dai mille volti, la Reggio Emilia bella come non mai. Partendo

Le fettuccine Alfredo sono un piatto tradizionale italiano composto da fettuccine, burro e parmigiano

Le melanzane al cioccolato, sconosciute ai più, sono un dolce tipico della zona di Sorrento e della Costiera Amalfitana,

Mozzarella cheese in wooden bowl on white rustic table top view. Soft italian cheese

Il primosale è un formaggio da tavola fresco e giovane che affonda le sue origini in Sicilia, dove viene

Procida island and village with colorful houses. Campania, Italy.

Inaugurazione per ora solo rinviata, mentre sull’isola fervono i preparativi per consolidare il calendario

Il Formaggio di Fossa di Sogliano DOP, è un prodotto caseario a pasta dura

Scoop with Carnaroli risotto rice

Lo sapevi che il riso è anche uno straordinario prodotto italiano? Esistono diverse varietà

TRANSLATE
error: Il contenuto è protetto da copyright !!

Seguici anche nei social dove da questo anno condividiamo storie, video, esperienze italiane di imprese e persone che amano e vogliono vivere questa meravigliosa penisola, contribuendo con informazioni utili.

La tua iscrizione non può essere convalidata.
La tua iscrizione è avvenuta correttamente.

Abbonati a Italia da Vivere e resta sempre aggiornato.