La rosa nella storia e nella religione italiana: simbolo di grazia e purezza nel tempo

Autore

La Rosa nella storia, attraverso l’arte e la letteratura, ha sempre idealmente rappresentato un simbolo di grazia e purezza. Presso gli antichi Greci, era il simbolo della gioia, della bellezza, dell’amore e del desiderio, dedicata a Venere. La rosa era inoltre presente nel culto di Dioniso al fine di impedire agli ebbri di rivelare i propri segreti. Col passar dei secoli, il significato ermetico di questo fiore ha conservato il suo valore, malgrado il sincretismo religioso subito. Per questo motivo. Papa Adriano VI (1459-1523) fece scolpire sui confessionali una rosa a cinque petali, simbolo del sacro vincolo della segretezza, che ogni sacerdote deve osservare nei riguardi dei confessionanti che si rivolgono a lui nella confessione. A questo riguardo la locuzione latina “sub rosa”, cioè un segreto suggellato dalla Rosa, aveva il significato di assoluta segretezza; mentre la rosa d’oro significa perfezione. Dunque, anche simbolo di silenzio e di riservatezza. Come già osservato, la rosa, simbolo solare, appare nei Rosoni gotici delle chiese cristiane a partire dal XIII secolo. A seconda del numero dei suoi raggi, la ruota solare evocata dal Rosone può far riferimento alla ruota zodiacale, al percorso annuo del Sole, oppure a quello diurno. Anche il numero evocato dai suoi petali ha un significato profondo. La rosa a quattro petali raffigura la Croce e la divisione del cosmo in altrettante parti (terra, acqua, fuoco e aria), in altre parole gli elementi che i filosofi classici consideravano primordiali alla base di tutto e da cui traeva origine tutto il creato. Stando a questa interpretazione, i quattro petali rappresentano il macrocosmo, mentre la rosa a cinque petali rappresenta il microcosmo, l’Uomo universale. Ecco perché, riferendosi allo spazio e alla geografia, la Rosa dei Venti è raffigurata sotto forma di un cerchio (espressione geometrica della perfezione) che racchiude una croce doppia indicante le quattro direzioni cardinali e quelle intermedie; in essa sono quindi presenti contemporaneamente i simboli del cerchio, del centro, della croce e dei raggi della ruota solare.

Condividi articolo

Potrebbe interessarti

error: Il contenuto è protetto da copyright !!