La storia di Angela Bianchi: la prima stilista che si occupa di disabilità e diversità a 360 gradi

Autore

Finalmente l’abbiamo trovata! Una stylist italiana che si occupa di disabilità e diversità!!!! Fra l’altro oggi è proprio la giornata per parlarne perché siamo in tema di Oscar, e lei ha vestito la protagonista del documentario candidato agli Oscar nel 2021 Crip Camp: disabilità rivoluzionarie (prodotto dalla Higher Ground Productions di Barack e Michelle Obama, che ne sono anche i produttori esecutivi, così en passant). Lei è Angela Bianchi, una stylist italiana (wow) che si occupa anche di disabilità e diversità.

Cosa significa per Angela Bianchi moda inclusiva?

“Significa dare a tutti, ma proprio tutti, la possibilità di sentirsi bene e belli nei propri abiti. Per chi crea, significa considerare non solo stili diversi, ma anche fitting, taglie, accorgimenti diversi per rendere il momento del vestirsi entusiasmante e divertente per tutti. Usando per esempio, capi come le camicie con chiusura in velcro, o pantaloni pensati per chi si muove su una sedia a rotelle, o ancora scarpe in numeri piccoli per persone grandi”.

Essere un Diversity e Disability Stylist è una scelta che ha reso più completo il tuo lavoro?

“Ho pensato che un consulente di immagine non è completo se non riesce a soddisfare ogni esigenza di valorizzazione, e ho avuto l’impressione che parlando di diritti e doveri non si pensasse abbastanza alla necessità di rappresentazione di tutte le diversità (sessuali, fisiche, cromatiche, religiose, culturali, sentimentali…).”

Così, nel 2019, “dopo la conferenza nazionale di Rete al femminile a Torino, metto insieme un po’ di ispirazioni e penso che sarebbe stato bello creare un blog di moda e bellezza che possa diventare un punto di riferimento per tutt* coloro che dalla moda e dalla bellezza si sentono esclusi”.

Nasce così DiversityStyling By VirgoImage un progetto indipendente di VirgoImage (la ‘prima’ società di consulenza di immagine di Angela Bianchi), con un blog internazionale dedicato a tutt* che parla di moda, cosmetica, bellezza: “tre tipici settori che, come disse l’attrice e modella transgender Americana Hari Nef a The Business of Fashion, hanno il potere di dirci chi va bene e chi no”.

Chiarisce Angela: “DiversityStyling By VirgoImage è aperto a tutti – l’obiettivo non è solo quello di raccontare storie ma di dare consigli ed informazione concrete per sentirsi meglio nei propri panni, accettarsi, valorizzarsi senza snaturarsi e soprattutto… scoprire dove acquistare o a chi rivolgersi per esigenze specifiche”.

Condividi articolo

Potrebbe interessarti

error: Il contenuto è protetto da copyright !!