RUBRICHE

Servizi

Lardo di Colonnata: l’eccellenza di salume italiana

Ci sono molti salumi italiani che si sono fatti strada facilmente all’estero e sul tuo bagel o panino, ma c’è un salume toscano di cui potresti non aver necessariamente sentito parlare: il Lardo di Colonnata

Sì, hai sentito bene: lardo. Si tratta di un salume che è diventato una vera prelibatezza del territorio e ha una ricca storia alle spalle. 

La storia di come il Lardo di Colonnata divenne così popolare risale all’antica Roma, quando i prigionieri furono costretti a estrarre il marmo per le cave di marmo di Carrara

Sono proprio queste cave che hanno fornito la materia prima per grandi come Michelangelo e molti altri artisti del Rinascimento. Come puoi immaginare, l’estrazione del marmo può aiutare a stimolare l’appetito. 

Allora, cosa è stato dato da mangiare ai prigionieri per mantenere le forze? Hai indovinato: lardo. Il pranzo tipico del prigioniero era lardo, pane, cipolla e vino. Com’è fatto il Lardo di Colonnata? 

Il Lardo di Colonnata è un alimento italiano regolamentato e protetto, che ha ottenuto l’etichetta IGP. Ciò significa che è necessario seguire una certa pratica durante la sua produzione. I numerosi strati di grasso di 3 cm vengono accuratamente rimessi insieme, stagionati, conditi e ricoperti di sale, pepe, chiodi di garofano, rosmarino, aglio e altre spezie e poi lasciati in cantine umide per almeno 6 mesi. 

Questo processo di stagionatura è ciò che gli conferisce tutto il suo sapore.  

Quello che un tempo era il cibo dei poveri è oggi diventato una prelibatezza protetta e ampiamente conosciuta nell’Italia moderna. Non è facile trovarlo nei negozi fuori dalla Toscana e sicuramente mangiarlo a Colonnata, in Italia, è il massimo delle esperienze gastronomiche. 

La prossima volta che visiterai la Toscana, non dimenticare di provare un po’ di Lardo di Colonnata e abbinarlo al suo vino locale a base di Sangiovese. Ti garantiamo un’esperienza davvero indimenticabile!

POTREBBE INTERESSARTI