la penisola delle eccellenze

Babbaluci a sucari e fimmini a vasari nun ponnu mai saziari” (le lumache da mangiare e le donne da baciare non possono mai soddisfare!). Questo è uno dei proverbi siciliani dedicati alla regina delle nostre tavole: le lumache .

L’origine della parola babbaluci deriva dagli arabi Babush (chiocciola) per la somiglianza della loro busta con la forma delle scarpe orientali con la punta rivolta verso l’alto. 

Ancora oggi le babusce sono le classiche ciabatte siciliane. Si possono acquistare le lumache al mercato, oppure cercarle in campagna o tra i rami appassiti che si trovano facilmente in Sicilia, soprattutto nel periodo estivo.

Simbolo culinario per eccellenza della Festa di Santa Rosalia, che si svolge in città dal 14 al 15 luglio in onore della sua patrona. 

In questi giorni lungo le vie più frequentate di Palermo e del suo centro storico, in particolare al Foro Italico, dove si conclude la festa, tra la sfilata dei carri, l’inebriante profumo di gelsomino, cubbaita e sfincione, si susseguono prepotenti le lumache, esclusivamente accompagnate da un buon bicchiere di vino.

Secondo la ricetta tradizionale le lumache vengono cotte in una larga padella a fuoco basso, dopo averle cosparse di sale e lavate. Una volta che le lumache escono dal guscio è necessario aumentare la fiamma, aggiungere un po’ di sale e portare a bollore continuando la cottura per una decina di minuti. Dopo aver preparato la salsa con abbondante olio, aglio e prezzemolo tritati, aggiungere le lumache e far cuocere per qualche minuto. Servitele cosparse di pepe e abbondante prezzemolo tritato.

Come fa il venditore a cucinare i babbaluci ? Dopo una breve bollitura, fa soffriggere le lumache nell’olio d’oliva con alcuni spicchi d’aglio e sale e pepe in abbondanza. Poi spolvera una manciata di prezzemolo e il lavoro è fatto!

Se qualcuno ti propone dei “babbaluci” da mangiare, non dire di no, grazie”: fatti coraggio, assaggiali! Come? A Palermo è facile e bizzarro allo stesso tempo: portali alla bocca, succhiali e assaggiali !

Condividi articolo

Potrebbe interessarti

error: Il contenuto è protetto da copyright !!