RUBRICHE

Le pittoresche isole intorno a Venezia: viaggio a Burano e Murano

C’è qualcosa di veramente romantico e affascinante in Venezia . Passeggiando mano nella mano lungo le sue bellissime strade di ciottoli, condividendo gelati e ammirando i magnifici edifici di Piazza San Marco. C’è così tanta storia da scoprire e cose da vedere in questa gloriosa città italiana, che si tratti del Ponte di Rialto, della Basilica di San Marco o del Ponte dei Sospiri.

Certo, Venezia è bella di per sé, ma se vuoi sfuggire alla folla di turisti, dirigiti a Burano e Murano, due delle isole più belle vicino a Venezia. Il primo è famoso per i suoi edifici colorati, mentre l’altro è rinomato per la lavorazione del vetro. 

Se stai andando a Venezia e hai abbastanza tempo per vedere entrambe le isole, dovresti fare una gita di un giorno a Burano o Murano. Entrambe le isole di Venezia non sono troppo grandi e possono essere esplorate facilmente in un solo giorno.

Per sfruttare al meglio la tua visita e vedere tutte le cose straordinarie che entrambe le isole hanno da offrire, ecco la tua guida a Burano e Murano.

Burano è una piccola isola all’estremità settentrionale della laguna veneta. Famosa per le sue case colorate, Burano è spesso salutata come una delle città più belle d’Italia. Con un minor numero di turisti e un’atmosfera più autentica, questo storico villaggio di pescatori offre uno scorcio dell’altro lato della vita di Venezia.

Burano ospita solo 2.000 residenti a tempo pieno, con il turismo come industria principale. Ogni giorno centinaia di escursionisti giungono sull’isola da Venezia per ammirare le sue case colorate e i pittoreschi canali . 

Rispetto alle altre isole di Venezia, Burano è molto più tranquilla e ha un’atmosfera più rilassata. E anche se può essere affollata in un’intensa giornata estiva, non è affollata come Venezia, quindi se vuoi vivere i canali in un ambiente più rilassato, Burano è un ottimo posto da visitare.

A causa dei resti romani scoperti a Burano, si ritiene che i romani si siano stabiliti per primi sull’isola. Durante il VI secolo, l’isola fu abitata permanentemente da persone in fuga dagli invasori ostili sulla terraferma. 

Anche se politicamente più importante è la vicina isola di Torcello, fu abbandonata intorno al XVI secolo a favore di Burano, principalmente a causa della forte richiesta dei suoi merletti. Le donne di Burano sono note per la produzione di merletti a mano e, sebbene l’industria dei merletti dell’isola si estinse intorno al 18° secolo, alla fine la fecero rivivere ed è ancora presente ai giorni nostri.

POTREBBE INTERESSARTI