RUBRICHE

Le tradizioni di San Giuseppe tra fede e folklore

In Italia due tradizioni, in particolare, caratterizzano la festa del 19 Marzo: i falò fino a qualche decennio fa,e le zeppole. Poiché la celebrazione di San Giuseppe coincide con l’equinozio primaverile, come spesso accade, le celebrazioni rituali religiose si sovrappongono a quelle pagane; come i riti di purificazione agraria, di antica memoria. In quell’occasione, infatti, fino a poco tempo fa si bruciavano i residui del raccolto sui campi, ed enormi cataste di legna venivano accese ai margini delle piazze. Quando il fuoco stava per spegnersi, alcuni lo scavalcavano con grandi salti, e le vecchiette, mentre filavano, intonavano inni a San Giuseppe. Questi rituali venivano accompagnati dalla preparazione delle zeppole, le famose frittelle di San Giuseppe, che, pur variando nella ricetta da regione a regione, erano e restano il piatto tipico di questa festa. Ancora oggi, a Roma, la preparazione delle zeppole, affiancate dai bignè di San Giuseppe, ha un fervore molto particolare. Le zeppole di San Giuseppe, dolce tipico della cucina italiana derivano, come già accennato, da una tradizione antica risalente all’epoca romana. 

POTREBBE INTERESSARTI