RUBRICHE

L’incredibile esperienza del Volo dell’Angelo sulle Dolomiti Lucane

Sopra le Dolomiti Lucane, nel cuore della Basilicata, un cavo d’acciaio sospeso tra le cime di due piccoli paesi, Castelmezzano e Pietrapertosa, permette di vivere e vivere un’esperienza unica: il Volo dell’Angelo

‘Volo dell’Angelo’ è un nome molto appropriato per questa emozionante attività avventurosa tra le montagne della Basilicata, nel sud Italia. I pittoreschi paesi di Pietrapertosa e Castelmezzano sono arroccati sui versanti opposti di una ripida vallata, collegati solo da un lungo percorso stradale che sale e scende a zig zag. Alcuni anni fa, qualcuno ha avuto la brillante idea – in pratica – di tegare un filo tra i due villaggi, in modo che le persone potessero sfrecciare da una parte all’altra. Nacque così il Volo dell’Angelo.

Il Volo dell’Angelo è un robusto filo di acciaio che attraversa la valle, da cui il volantino è sospeso, a faccia in giù, da un sistema di carrucole. Quando il pilota viene “lanciato”, la gravità lo fa sfrecciare lungo il filo. Al momento in cui scrivo, il volo dell’angelo è apparentemente la teleferica più alta del mondo e una delle più veloci e lunghe. La velocità massima è di circa 120 km/h / 70 mph.

Si trova nelle Dolomiti Lucane, Dolomiti Lucane (da non confondere con le Dolomiti del nord Italia ), nella regione della Basilicata. Questa è una parte remota e scarsamente popolata dell’Italia. La campagna e le montagne sono in gran parte incontaminate ei due paesi sono all’interno di un parco naturale, il Parco Naturale di Gallipoli Cognato e delle Dolomiti Lucane.

Il piccolo comune di Pietrapertosa e Castelmezzano sono considerati tra i Borghi più belli d’Italia. Qui camminerai tra le case, incastonate tra le rocce, e farai affascinanti escursioni storiche e naturali. Assaggerete la gastronomia tipica e godrete il bellissimo panorama da una nuova angolazione: sarà una vista che solitamente è privilegio solo delle creature alate.

Al centro della Basilicata, come giganti emersi dal mare, si ergono imponenti le Dolomiti Lucane, con spettacolari guglie e forme che hanno suggerito nomi come l’aquila reale, l’incudine, la grande madre, la civetta.

Le montagne sono emerse durante il Miocene medio 15 milioni di anni fa. Le rocce di arenaria si sono formate sotto il mare. Il gruppo montuoso più alto è chiamato le Piccole Dolomiti: una meraviglia della natura.

POTREBBE INTERESSARTI