la penisola delle Eccellenze

Pochi forse sanno che Murano è un’isolotto, e rappresenta uno dei meravigliosi lembi di terra che sorgono intorno alla zona lagunare di Venezia.

Murano è storia, è il fascino dell’arte e dell’artigianato: stiamo parlando di secoli di generazione di vetrai, che ancora oggi sono capaci, rapportandosi con passato e presente, sono capaci di regalarci vere e propri capolavori.

Il termine Murano sembra derivi dalla parola “Ammurianum”, e faccia riferimento ai primi abitanti dell’isolotto che qui si rifugiarono per fuggire dalle invasioni barbariche di quel tempo.

Il nome deriverebbe da una “Porta Orione” della città di Altino: a cui appunto gli abitanti della futura Murano resero in qualche modo omaggio nella loro nuova destinazione.

Il percorso storico di Murano fu per certi versi inverso rispetto alla storia dell’Italia. Per decenni fu indipendente da Venezia, finché la sua libertà fu soppressa nel 1923 quando fu annessa alla città capoluogo.

L’arte dei vetrai di Murano è celebre in tutto il mondo dagli albori della storia.

Il passaggio dallo stato liquido a quello solido è il momento fatidico: è qui che il maestro vetraio può dare sfogo alla sua creatività, è qui che l’artigianato diventa arte pura.