la penisola delle Eccellenze

La Costiera Amalfitana è una località molto amata, dai paesaggi così belli da essersi meritata l’attenzione dell’Unesco, che l’ha dichiarata suo patrimonio. La Costa è famosa sia per la bellezza dei suoi borghi e dei suoi panorami, che per i limoni, conosciuti ed esportati in tutto il mondo. Tuttavia non tutti sanno che la Divina è famosa anche per un’altra pietanza tipica, ossia le melanzane con la cioccolata. In questo articolo vi parliamo proprio del famoso dolce, regalandovi la ricetta tipica di Maiori e raccontandovi qualcosa di più sulla storia inerente alla nascita delle melanzane al cioccolato.

La melanzana, si sa, è un ortaggio che siamo soliti gustare nelle versioni salate, come la parmigiana, le melanzane sott’olio o cotte sulla griglia: per questo scoprendo la ricetta che la vede abbinata al cioccolato e allo zucchero a molti può venire da storcere il naso. Non tutti hanno avuto il coraggio di assaggiare questo abbinamento, tuttavia chi ha avuto il piacere può unirsi al coro di coloro che l’hanno molto apprezzato.

Questo dolce piace così tanto da meritarsi un posto d’onore sulle tavole e alle sagre della Costiera Amalfitana: in particolare a Maiori durante la festa dell’Assunta questa pietanza viene consumata in quantità industriali.

Ma quali sono le origini della ricetta? Queste affondano le loro radici in tempi antichi, pare che gli insediamenti saraceni che invasero il sud dello Stivale tra il VIII e il IX secolo fossero già a conoscenza delle melanzane in versione dolce, tuttavia la diffusione massiccia del dolce è da ricondurre all’opera delle suore di Santa Maria della Misericordia, le quali avrebbero creato anche altri cibi tipici, come gli struffoli e i roccocò. Le melanzane al cioccolato piacquero moltissimo anche alla corte degli zar, dopo che la nipote di Nicola II, in viaggio in Italia, decise di alloggiare per qualche tempo in Campania. Qui, in particolare presso il Grand Hotel Cocumella di Sant’Agnello, la nobile partorì assistita da una levatrice.

In seguito alla nascita reale le suore agostiniane portarono in dono alla puerpera un cesto pieno di prodotti tipici, tra cui appunto le melanzane con la cioccolata: questo dolce fece impazzire la donna. La prelibata ricetta venne poi donata ai pasticcieri del luogo, fino a diventare parte della tradizione culinaria sia della costiera amalfitana che di quella sorrentina.

Un’altra versione della storia, invece, affermerebbe che la creazione delle melanzane dolci sia opera dei monaci di un antico convento di Tramonti, dove i religiosi erano soliti realizzare delle melanzane fritte e poi condite con un composto dolce e liquoroso. Solo in seguito alla diffusione della ricetta la salsa liquorosa dei monaci sarebbe stata sostituita dal cioccolato. Qui di seguito trovate i passaggi per preparare questo goloso dessert, secondo due varianti. La prima è la ricetta tipica di Maiori, la seconda prevede l’aggiunta di qualche altro ingrediente, come i canditi, e prevede la cottura al forno.

Ricetta delle melanzane con la cioccolata

Avrete ormai capito che la “mulignana c’a’ ciucculata”  non è una preparazione salata, sebbene le melanzane siano spesso associate a piatti salati. Si tratta infatti di un ottimo dolce e se volete cimentarvi nella preparazione della ricetta tipica eccovi gli ingredienti.

Ingredienti

1 Kg di melanzane

1/2 Kg di cioccolato fondente

1 pacco di cacao in polvere

6 uova

200 grammi di mandorle

1 pacco di amaretti olio per friggere

1/4 di latte

Procedimento

Innanzitutto le melanzane vanno sbucciate e tagliate (non a rondelle, ma seguendo la lunghezza) e poi coperte di sale grosso per un’oretta, così da eliminare l’acqua di vegetazione. Dopodiché sciacquate le fette e friggetele in olio bollente. Le fette fritte vanno fatte sgocciolare e bagnate nell’uovo sbattuto, infarinate e fritte una seconda volta. Adesso vanno lasciate sgocciolare e riposare. Nel frattempo bisogna preparare la crema a base di cioccolata, ecco come fare: il cioccolato fondente va fatto sciogliere nel latte, insieme al cacao amaro. Se serve, aggiungete latte: la crema però non deve essere troppo liquida. Una volta raggiunta la giusta densità potete frullare le mandorle, gli amaretti e un pezzo di cioccolato. A questo punto le melanzane vanno disposte a strati (ogni strato va coperto della crema). Inoltre su ogni strato dovete versare una manciata della granella frullata in precedenza composta di mandorle, amaretti e fondente. Il preparato va lasciato riposare per qualche ora in frigorifero e poi servito.  Questa è la ricetta tipica di Maiori.