RUBRICHE

Milano è sempre Milano: la città italiana che non dorme mai

Milano città che non dorme. Altro che New York (o quasi). La città non è mai stata così viva e ricca di spunti per chi ama la vita dopo il crepuscolo, come ora.

Da Expo in avanti, poi, i milanesi sembra abbiano scoperto il gusto del cibo sano e gourmet, tanto che alcune zone della città sono diventati veri e proprio food district.

E nella città della moda, ci piace darvi una panoramica dei luoghi più nuovi e più cool dove mangiare, dormire, e fare un po’ di sempre meritato shopping.

In pieno centro, in Piazza Liberty, vale sicuramente la pena dare un’occhiata all’Apple Store, il primo in Italia in ordine di tempo, inaugurato a fine luglio del 2018, che ha cambiato l’aspetto della storica piazza senza però snaturarla.

Fuori infatti domina solo una suggestiva cascata che segna l’ingresso allo store e fa da sfondo a un anfiteatro esterno degradante. All’interno spazio all’immaginazione, con tutti i mezzi della Mela possibili.

Accanto, in Galleria Vittorio Emanuele II, per i palati più ricercati l’indirizzo d’elezione è l’ormai celebre Cracco in Galleria, cinque piani di lusso ed eleganza con vista sul salotto buono di Milano: cantina enoteca al meno uno, bar caffetteria bistrot al piano terra, ristorante gourmet al primo, salone per eventi e pasticceria all’ultimo piano. Di fronte, di quella via, valgono una lunga pausa, un caffè da Marchesi (anche in Montenapoleone) e una visita all’Osservatorio Prada.

Rimanendo in tema Prada e ristorazione, un po’ fuori zona, ma sicuramente da visitare insieme alle mostre della Fondazione di Largo Isarco 2, la nuova Torre, alta 60 metri, nove piani in vetro e cemento bianco occupati dal progetto artistico Atlas e al sesto piano dal ristorante che accoglie arredi originali del Four Season Restaurant di New York progettato da Philip Johnson nel ‘58 e installazioni, sculture, quadri e piatti d’arte.

Altri luoghi culto per fashionisti, dove incontrare stilisti, celebrity e top model, sono l’Armani Hotel di via Manzoni dove pranzare o fare aperitivo al Bamboo Bar o cenare al Ristorante del settimo piano, una stella Michelin; il Mandarin Oriental Milan di via Andegari, a due passi dal Teatro Alla Scala e dal Quadrilatero della moda, dove vi attende la raffinatezza del Seta, due stelle Michelin, con lo chef Antonio Guida, o dall’ambiente più informale e rilassato del Mandarin Bar&Bistrot tra musica, piatti e cocktail esclusivi. 

POTREBBE INTERESSARTI