RUBRICHE

Molino Caputo: l’impresa delle farine italiane che rappresenta l’eccellenza assoluta

Dal 1924 Molino Caputo macina grano accuratamente selezionato e produce farine performanti, autentiche e genuine. La sua arte si tramanda di anno in anno in tre generazioni: Carmine Caputo, tornato dagli States, fondò a Capua un molino e un pastificio. 

Dopo la sua morte il podere passò in eredità al figlio Antimo, che nel 1939 acquistò il mulino di San Giovanni a Teduccio, oggi sede dello stabilimento produttivo dell’azienda. Sono gestiti dai proprietari Eugenio e Carmine, e dal figlio Antimo.

Da allora Molino Caputo conserva l’antica tradizione del mugnaio napoletano: la produzione di farine di grano tenero unendo le più moderne tecniche di lavorazione ai valori di una volta, al fine di mantenere e garantire l’elevata qualità dei prodotti. 

L’apertura del Centro Sperimentale Impasti, dotato di forni a legna ed elettrici, è un modo innovativo per far conoscere i prodotti bianchi, perfezionando l’arte della pizzaiola, della panificazione e dei maestri pastai.

Autorevolezza, spontaneità e tradizione, è da questi valori che nasce l’arte bianca del Mulino Caputo, che grazie all’esperienza maturata in 3 generazioni di Maestri Mugnai Napoletani, gli permette di garantire elevatissimi standard qualitativi, per fare in modo che esperti ristoratori e artigiani del gusto esprimano al meglio la loro creatività.

La farina Caputo ha la capacità di preservare al massimo la naturalità e l’autenticità dei sapori, per questo e per altri motivi, il Molino Caputo è apprezzato e riconosciuto in tutto il mondo.

POTREBBE INTERESSARTI