RUBRICHE

Monte Ciocci: una storia incredibile da raccontare in una Roma affascinante e scono

E’ probabile che tu non abbia mai sentito parlare di Monte Ciocci . Non è insolito, dato che i visitatori di Roma di solito coprono un’area piuttosto limitata quando sono qui , e coloro che amano esplorare quartieri e punti di riferimento fuori dai sentieri battuti di solito scelgono i quartieri del sud piuttosto che quelli più settentrionali.

Per questo Monte Ciocci e i suoi dintorni sono relativamente sconosciuti alla maggior parte degli stranieri . Diciamo “più” perché non è che il luogo sia deserto: migliaia di persone, infatti, ogni giorno lo passano a piedi o in bicicletta . Questo perché il Monte Ciocci è il punto più alto di una popolare pista ciclabile di cui vi abbiamo già parlato in un post dedicato agli appassionati di allenamento, qui .

Il Monte Ciocci è anche uno dei punti panoramici più alti di Roma , dove i panorami non sono solo belli, ma anche sorprendenti. Da qui potrai vedere l’intero (o la maggior parte di esso) dei quartieri nord nel centro di Roma, oltre a una vista completamente sconosciuta della Città del Vaticano dal retro. Questo può fornire agli appassionati di storia maggiori informazioni su quanto fosse strategica la costruzione del Vaticano per scopi militari e di difesa. Nonostante ciò, questa collina raramente finisce in elenchi e guide.

Si potrebbero scrivere interi libri su questa parte della città e sulle sue caratteristiche uniche. Ai fini di questo post sul blog, tuttavia, basti pensare che questo colle e la vallata sottostante (Valle Aurelia ) sono state le sedi di diverse opere in muratura, che sono state utilizzate per costruire la Basilica di San Pietro. Ora ne rimangono solo due, con gli altri fatti a pezzi per costruire condomini. Uno di questi (“Fornace Veschi”) è stato incastrato nel vicino centro commerciale “Aura”.

Questa è anche una delle prime aree di Roma dove furono piantati alberi di eucalipto, all’inizio degli anni ’30, come esperimento per evitare che il colle del Monte Ciocci crolli nella valle sottostante. Anche per questo il Monte Ciocci fa ora parte del Parco di Monte Mario  e la pista ciclabile, istituita nel 2014, ha portato un po’ di modernità in un luogo altrimenti così selvaggio da essere stato ampiamente utilizzato come sfondo di molti film, come Brutti Sporchi e Cattivi di Ettore Scola con un indimenticabile Nino Manfredi, e programma televisivo.

Monte Ciocci si trova in cima alla fermata della metropolitana Valle Aurelia e all’omonima stazione ferroviaria . Assicurati di non salire fino alla piattaforma ferroviaria, o perderai completamente i percorsi per la collina. O meglio ancora, una volta giunti alla stazione della metropolitana, esci da essa e cerca una scalinata in Via Anastasio II , sul retro della stessa stazione della metropolitana. Altri punti di accesso sono su Via Pietro De Cristofaro, Via Apuleio, Via Domizia Lucilla.

POTREBBE INTERESSARTI