RUBRICHE

Museo della Mozzarella di Bufala: la storia, la passione, l’arte di un prodotto straordinario

Lo scorso anno ha aperto al pubblico un museo davvero unico nel suo genere.

È il “Museo della Bufala e della Mozzarella”, il primo allestimento museale di carattere demo-etnoantropologico dedicato alla storia della coesistenza dell’uomo con la bufala nella Piana del Sele.

La maggior parte dei documenti, delle foto e degli oggetti qui conservati sono stati raccolti grazie a un’appassionata opera di costruzione di relazioni e, nel corso di più di un decennio, dall’Associazione Feudo Ron Alfrè che oggi vanta la collaborazione con Masseria la Morella che ospita l’iniziativa mettendo a disposizione la sua storia e i suoi locali.

Il Museo offre a tutti i suoi visitatori un viaggio straordinario nella storia del territorio, attraverso attrezzi e strumenti di lavoro e della vita quotidiana di bufalari, contadini, artigiani e massaie che popolavano queste terre. 

La mozzarella di bufala non ha bisogno di presentazioni. Prodotto caseario tipico della Campania, e in particolare delle zone di Caserta e Salerno, è realizzato con latte fresco e intero di bufala di razza mediterranea italiana. La produzione è regolata secondo disciplinare redatto dal Consorzio per la tutela del formaggio Mozzarella di Bufala Campana DOP che ne garantisce l’autenticità e la qualità.

Una delizia da non perdere per chi ha in programma una gita in Campania, che può partire da Caserta per poi continuare a Battipaglia, in provincia di Salerno, dove è stato inaugurato il primo Museo della Bufala e della Mozzarella proprio il 15 giugno 2021.

POTREBBE INTERESSARTI