RUBRICHE

Nel cuore dell’evento Vinitaly 2022: le numerose aree tematiche che rendono incredibile e affascinante questa edizione

La 54esima edizione di Vinitaly si suddivide in diverse aree tematiche, ognuna con uno speciico padiglione da visitare e scoprire.

Si va dalla International wine Hall, dedicata alla produzione internazionale con le sue degustazioni guidate, al Vinitaly Bio, per raccontare il vino biologico certiicato prodotto in Italia e all’estero e visitare l’enoteca bio qui presente.

E ancora, la Vinitaly Tasting – The DoctorWine Selection, l’evento-degustazione in collaborazione con il giornalista Daniele Cernilli (riservato a buyer e operatori del canale Ho.re.ca.), e Micro Mega Wines, la nuova sezione della manifestazione che si concentra  su  alcune aziende vitivinicole nostrane caratterizzate da vini dai piccoli volumi di produzione nati da varietà d’uva e terroir unici.

La grande ricchezza di cultivar autoctone e di biodiversità di terroir, tra l’altro, è uno degli aspetti che ha reso grande il vino italiano: promuovere e far conoscere queste produzioni di nicchia e a tiratura limitata, non riproducibili in nessun’altra parte del mondo, passa soprattutto dal racconto di passione e perseveranza delle donne e degli uomini che stanno dietro una bottiglia.

Infine, le ultime aree tematiche: quella dedicata alla Mixology, l’arte del bere miscelato con 14 masterclass tenute da bartender; Vinitaly Design, con accessori e prodotti che completano l’oferta legata al vino, ed Enolitech, il salone internazionale dedicato a tutta la iliera tecnologica applicata alla vitivinicoltura, all’olivicoltura e al beverage. 

A Verona dal 10 al 13 aprile torna Vinitaly, il Salone Internazionale del vino e dei distillati che si fa sempre più globale con numeri da record, ospitando oltre 4.000 aziende espositrici e 60 Paesi.

POTREBBE INTERESSARTI