la penisola delle Eccellenze

Di Saula Giusto

Qualche giorno fa sono ‘approdata’ nella nota Ômina Romana, una grande impresa vitivinicola che sta emergendo, a grandi passi, nel panorama enoico nostrano e internazionale.

L’azienda racconta una storia totalmente inversa e differente, rispetto a quelle che siamo abituati ad ascoltare quando si parla di viticoltura laziale.

Una storia di un grande investimento; del sogno di un industriale tedesco amante e conoscitore di vino, ma non erede di azienda vitivinicola; di una grande ambizione di competere con le grandi aziende blasonate francesi; della determinazione di affacciarsi dalla prima annata sui mercati internazionali ad altissimi livelli; della fiducia nelle potenzialità del territorio laziale, così tanto bistrattato. Una storia simile ad imprese tentate e riuscite in altre regioni, a partire dalla Toscana, alla Sicilia, al Veneto, ma non certo nel Lazio!