Ostia: ieri come oggi una vera città tutta da vivere, tra mare, storia e cultura

Situata sulla costa, appena a sud della città aeroportuale di Fiumicino e vicino alla foce del Tevere, la storia di Ostia è antica quanto la città stessa. Ostia Antica , oggi sito archeologico, un tempo era l’antico porto di Roma. Tuttavia, la città rimase in rovina per centinaia di anni fino al XIX secolo, quando Roma divenne la nuova capitale del Regno d’Italia . Con Roma ora capitale, era ovvio che fosse necessaria una resurrezione del porto un tempo grande.  

Il quartiere moderno di Ostia fu fondato nel 1884 . Sorge nei pressi dei resti di Ostia Antica dopo la bonifica della vicina palude infestata dalla malaria. I primi abitanti a stabilirsi a Nuova Ostia furono contadini provenienti dalla città di Ravenna, nella Romagna settentrionale. Poi, nel XX secolo, la Via Ostiense, aperta nel 1907, collegava Ostia con il centro di Roma.

Successivamente, il quartiere divenne la località balneare preferita dai romani dopo l’apertura della ferrovia Roma-Ostia nel 1924. Ostia conobbe la massima espansione durante il periodo fascista poiché il governo la immaginava come la porta d’ingresso di Roma. Un’altra strada, la Via del Mare’, fu costruita in questo periodo lungo il lungomare e un aeroporto acquatico.

Fu solo dopo la seconda guerra mondiale che il quartiere conobbe un vero e proprio boom turistico . Ciò è dovuto in gran parte alla costruzione di numerosi stabilimenti balneari in riva al mare, che si aggiungono al fascino del quartiere. Fu costruita anche un’altra strada, il viale Cristoforo Colombo, per collegare Ostia con il quartiere dell’EUR a Roma . L’afflusso del turismo non durò a lungo poiché la popolarità di Ostia diminuì rapidamente a causa dell’inquinamento del mare che divenne evidente negli anni ’70. Fu in questo stesso decennio, nel 1976 , che Ostia entrò ufficialmente a far parte del X Municipio del comune di Roma. 

Oggi Ostia ospita circa 230.000 persone. 

Tra le cose da fare a Ostia, in Italia, non può mancare una passeggiata lungo la nuova isola pedonale, vicino a Piazza Anco Marzio, dove si trova il B&B Barocchetto Romano.

L’importanza di Pier Paolo Pasolini è sottolineata dagli altri due monumenti, tutti ad Ostia, che gli sono stati dedicati.

Qui puoi vedere la statua dedicata al famoso poeta italiano Pier Paolo Pasolini (1922-1975), che fu ucciso in questo luogo.

Ad esempio non può mancare il porto turistico, meta ideale se si vuole fare una passeggiata romantica.

Vicinissimo ad Ostia e alla foce del fiume più grande di Roma, il Tevere, nella zona nord, c’è il porto turistico di Roma.

Proprio come il porto di Ostia, anche questo porto è nato in un luogo abbandonato da anni e che oggi è un luogo di ritrovo davvero carino, dove fare shopping, una passeggiata o un aperitivo con gli amici.

POTREBBE INTERESSARTI