RUBRICHE

Palmi: le bellezze naturali di una perla calabrese

Costruita su un ingegnoso sistema di terrazze che dal versante del Monte Sant’Elia digradano dolcemente verso il Mar Tirreno , Palmi è una delle città più vitali della Costa Viola e del Tirreno Reggino , ricca di storia e bellezze naturali. Abitata già nell’età del Bronzo, come testimoniano i ritrovamenti nelle numerose grotte che caratterizzano il territorio circostante, Palmi sorge sulle rovine della mitica città di Taureana, distrutta dai pirati saraceni nel 951 d.C. Ciclicamente afflitta da terremoti e calamità naturali, sempre ricostruita dai suoi operosi abitanti, oggi la città presenta una struttura unica nel suo genere, composta da terrazzi dai quali si gode una vista eccezionale dello Stretto di Messina , posta a diverse altezze e collegata da balze , scogliere e piccole spiagge . La costa si estende da Capo Barbi , primo baluardo della Costa Viola , abbracciando Punta Motta , la baia di Marinella e la baia della Tonnara, costellata di grotte marine e costiere, spiagge adatte ad ogni esigenza, e imponenti scogli, che si stagliano nelle acque cristalline.

Il territorio di Palmi è ricco delle sue bellezze naturali da vedere, tra le quali sono comprese la Grotta delle Sirene , la Grotta dell’Arcudace , la Grotta Perciata , e la Grotta della Tràchina , nella quale sono stati ritrovati vari reperti archeologici. Deliziosa la spiaggia della Marinella , con il suo minuscolo borgo marinaro che sorge nell’omonima baia.

La spiaggia imperdibile di questo tratto di costa è però senza dubbio la spiaggia della Tonnara , situata nell’omonima baia per via dell’antica costruzione un tempo utilizzata dai locali per il deposito e la lavorazione del bellissimo il tonno catturato al largo di questa bellissima costa, che conta su quasi 2 km di sabbia bianca e mare cristallino che fa da cornice agli scogli dell’Agliastro a sud e ai resti di un’antica scogliera a nord. La complessità delle rocce dell’Agliastro è uno spettacolo unico al mondo: una serie di isolotti rocciosi staccati dalla sabbia bianca e finissima della spiaggia, tra i quali spicca la scogliera degli ulivi , uno scoglio aspro modellato dalle onde del mar Tirrenosu cui un ulivo si erge da oltre 400 anni, solitario come un guardiano.

Questa splendida baia, perfetta sia per le immersioni che per lo snorkeling e per chi ama i semplici piaceri delle spiagge come il sole e le rinfrescanti nuotate, si trova proprio di fronte al bastione montuoso di Sant’Elia , che qui assume la forma di un dormitorio Leone. Nelle sue vicinanze c’è anche un porticciolo dedicato a turisti e pescatori : qui è possibile acquistare pesce fresco direttamente dalle barche o organizzare una gita in barca tra grotte, scogliere e meravigliose spiagge nascoste.

Nei pressi della spiaggia della Tonnara si trova anche la spiaggia di Pietrenere-Scinà , che prende il nome dai quartieri che si trovano nelle sue vicinanze. Molto suggestivi gli scogli di Trachini , di fronte all’omonima spiaggia raggiungibile solo via mare, e la Pietra Galera .

Gli appassionati di trekking adoreranno Cala di Rovaglioso , raggiungibile attraverso un ripido sentiero scavato nella roccia della scogliera, cimentandosi nel sentiero del Tracciolino , un antico sentiero lungo 7 km che unisce Palmi con la vicina Bagnara , e che può contare su un panorama mozzafiato, per un’immersione indimenticabile nei profumi e nei colori della Calabria. Le spiagge incontaminate di Palmi hanno ottenuto nel 2014 3 bandiere blu del Comune da Legambiente .

POTREBBE INTERESSARTI