RUBRICHE

Pasticciotto leccese: un dolce antichissimo simbolo del Salento

Un guscio di pasta frolla con il cuore di crema pasticcera dolce: chi non ha mai sentito parlare del dolce tipico salentino, il pasticciotto leccese? 

Questo dolce che risale al 18° secolo, è diventato un ambasciatore del Salento nel mondo. Secondo la leggenda, nell’anno 1745 nella pasticceria Ascalone di Galatina, mentre preparava i dolci per la festa di San Paolo, Nicola Ascalone si ritrovò con pasta e crema pasticcera in eccesso che decise di cuocere in un piccolo stampo di rame: ne risultò pasticcio (pasticcio). 

Oggi è il dolce tipico della città di Lecce, inserito nell’elenco dei Prodotti Agroalimentari Tradizionali. Ancora oggi il lardo viene utilizzato per preparare la frolla, tipica della tradizione contadina, rendendola particolarmente friabile. Il pasticciotto va consumato preferibilmente caldo per esaltare i profumi e i sapori di ogni singolo ingrediente.

Si narra che in occasione dei festeggiamenti in onore di San Paolo, Patrono di Galatina, Ascalone non sapesse quale dolce fare per i tanti pellegrini accorsi per la festa. Trovando degli avanzi di pasta frolla e semplice crema pasticcera, ebbe l’idea di ricoprire di pasta frolla degli stampi di forma ovale, versarvi un po’ di crema e ricoprirli con un altro strato di pasta frolla. Sfornò i dolci e li offrì ai pellegrini, che ne furono estasiati, ribattezzandoli Pasticciotti Leccesi. 

Per prima cosa, preparate la pasta frolla:
per fare la pasta frolla, unire la farina, lo zucchero e lo strutto in una ciotola capiente. Amalgamare il tutto e aggiungere l’uovo, mezzo cucchiaino di ammoniaca (sostituisce il lievito) e la scorza di agrumi grattugiata. Dovete ottenere un composto omogeneo. Avvolgete la frolla appena fatta nella pellicola e fatela riposare in frigo per almeno due ore. L’ideale sarebbe prepararlo il giorno prima.

Seconda cosa, preparate la classica crema pasticcera:
ora che la frolla è a riposo, preparate la crema pasticcera. Versate lo zucchero in una ciotola e aggiungete i tuorli d’uovo, quindi mescolate velocemente fino ad ottenere un composto spumoso. Aggiungere gradualmente la farina, sempre mescolando, versare il latte e continuare a mescolare. Passate il tutto in una casseruola e fate cuocere a fuoco basso, sempre mescolando, aggiungete l’aroma che più vi piace e continuate la cottura fino a quando il composto non si addensa. Togliere dal fuoco, versare la panna in una ciotola, coprire con pellicola e lasciar riposare in frigo per un paio d’ore.

Terzo, componete il Pasticciotto Leccese
Tirate fuori dal frigo la frolla e la crema pasticcera. Stendete la pasta frolla in modo da ottenere più torte. Componete il pasticciotto mettendo della pasta frolla in uno stampo ovale, avendo cura di ricoprire tutto lo stampo, versate all’interno la crema pasticcera e ricoprite con altra pasta frolla. quando avrete preparato tutti i pasticciotti, cuoceteli in forno caldo per circa 20 minuti, devono assumere un colore dorato.

A fine cottura fate raffreddare e buon appetito!

POTREBBE INTERESSARTI