RUBRICHE

Pecora Sambucana Presidio Slow Food: una razza straordinaria di un Piemonte tutto da vivere

La razza ovina Sambucana è allevata nelle montagne della Valle Stura, in Piemonte, fin dal 18° secolo. Adatto ai pascoli d’alta quota, è di taglia medio-grande e gli arti sono sottili, forti e non molto lunghi. Non ha corna e la testa non ha lana. La razza è particolarmente apprezzata per la sua carne, soda, saporita, magra e ricca di proteine. Gli agnelli vengono generalmente macellati quando raggiungono i 18-25 chili. Nonostante il periodo di maggior richiesta sia intorno al Natale, secondo la tradizione valligiana l’agnello si mangia a partire dalla fine di ottobre, quando a Vinadio si tiene la Fiera dei Santi. 

Gli agnelli macellati in questo periodo sono detti “tardun” e pesano circa 35 chili; nati a fine primavera, sono stati nutriti con latte materno ed erbe ed erbe alpine. La loro carne è soda, saporita e magra.

La produzione degli agnelli “di Natale” va da ottobre a dicembre, e da febbraio ad aprile per gli agnelli pasquali.

In valle nel 1985 erano appena 80 le pecore, ma la fondazione del Consorzio L’Escaroun, della Cooperativa Agricola Lou Barmaset, del Centro di selezione degli arieti di Pietraporzio e infine, nel 2001, del Presidio hanno segnato la graduale rinascita della razza. Oggi nella valle ci sono oltre 5.000 pecore e ogni anno nascono 10.000 agnelli. Vengono allevati in piccoli poderi, lasciati al pascolo libero d’estate e tenuti in stalla e nutriti con fieno secco per il resto dell’anno.

Tutelato da Slow Food e con il marchio di qualità di Prodotto agroalimentare tradizionale (PAT ), i test di laboratorio condotti presso la Facoltà di Agraria di Torino hanno confermato che le sue carni di colore rosso brillante e il basso contenuto di colesterolo, magro, lo rendono la scelta perfetta per chiunque.

POTREBBE INTERESSARTI