Perle di vetro di Murano: il cuore e l’anima degli artigiani veneziani

Coloured Glass Decorative Balloons In Shop Window In Venice Italy

C’è la lavorazione a “lume”, con avvolgimento di vetro fuso alla fiamma intorno a un bastoncino di metallo e quella che si realizza con taglio e molatura di canne di vetro forate.
Ma anche l’infilatura di minuscoli pezzi di vetro dette “conterie” e la realizzazione in fornace di canne di vetro.
Stiamo parlando delle perle in vetro, una secolare tradizione veneziana che nasce dall’abile lavoro di artigiani del vetro e richiama alla mente le “impiraresse”, dal dialetto “impirar”.
Si chiamavano così le donne che infilavano le perle, un lavoro prevalentemente femminile svolto soprattutto tra Ottocento e Novecento.
Oggi, questo mestiere di antica origine è considerato patrimonio culturale dell’umanità.
A promuovere la candidatura, il Comitato per la Salvaguardia dell’Arte delle Perle di vetro veneziane in collaborazione con l’Association des Perliers d’art de France.
Era il 2017 quando fu presentato il progetto, coordinato dai Ministeri per la cultura di Italia e Francia e avviato nel 2013, approdò all’Unesco.
Tre anni dopo, l’importante e atteso traguardo è stato raggiunto.
Piccole, preziose, colorate. Sono le perle di vetro veneziane, manufatti dall’origine antica e che nella Serenissima hanno dato vita a un’arte dalle caratteristiche uniche, ancora oggi praticata da “perlere”, “perleri”, “molatori” che fondono, soffiano, modellano il vetro colorato fino a ottenere, una alla volta, quelle sfere o quei cilindri forati. Abili “impiraresse” li infilano poi creando collane, orecchini, accessori grazie ai quali vengono sprigionati bagliori e tradizioni, memoria e abilità. Un popolo silenzioso che solo a Venezia si stima che conti più di 300 artigiani, autentici detentori dei saperi legati a questa particolare arte, come ci testimonia Cristina Bedin, presidente del Comitato per la Salvaguardia dell’Arte delle perle di Vetro Veneziane. Ma perché le perle di vetro sono così importanti? La produzione veneziana risale al Trecento e i piccoli oggetti divennero presto una preziosa merce di scambio ed esportazione verso l’Africa, le Americhe, l’India. Ma ci sono altri aspetti da tenere in conto: la loro lavorazione, sottolineano dal Comitato, è strettamente legata alla ricchezza delle conoscenze e alla padronanza di una materia – il vetro di Murano – e di un elemento, il fuoco: forse per questo, e per la luce che sprigionano, le perle sembrano racchiudere un potere quasi magico.

Potrebbe interessarti

Young couple in Christmas market

L’Italia e il Natale cominciano la loro storia d’amore in netto anticipo. Da Nord

Il secondo tratto della funivia Tofana – Freccia nel Cielo permette di raggiungere la

Disomogenea, caotica, imperfetta ma proprio per questo bellissima e unica. Imponente nella sua maestosità

Venezia mantiene il suo fascino in ogni stagione e viverla anche durante le ultime

Immersa nelle terre del famoso vino Prosecco, sorge Conegliano, la città natale del pittore

In Trentino lungo le sponde settentrionali del Garda, perla dei laghi alpini italiani, c’è

Qualità agricola, valorizzazione del patrimonio locale e soprattutto attività sociale. Dal 2016 e ancora

San Pietro Island, Carloforte, Italy

E se un giorno i turisti, provenienti da tutte le nazioni, in uno spirito

vicolo del Broletto

La Reggio Emilia dai mille volti, la Reggio Emilia bella come non mai. Partendo

Nel 1907 il Principe Scipione Borghese vinse la Pechino Parigi a bordo di una

TRANSLATE
error: Il contenuto è protetto da copyright !!

Seguici anche nei social dove da questo anno condividiamo storie, video, esperienze italiane di imprese e persone che amano e vogliono vivere questa meravigliosa penisola, contribuendo con informazioni utili.

La tua iscrizione non può essere convalidata.
La tua iscrizione è avvenuta correttamente.

Abbonati a Italia da Vivere e resta sempre aggiornato.