RUBRICHE

Servizi

Quando il lavoro è un gioco, quando il gioco diventa un lavoro: ecco Milestone la prima azienda italiana di videogiochi da corsa

Una azienda italiana con la passione per le corse sportive. Da oltre 20 anni un team di ingegneri, informatici e produttori di videogiochi domina il mercato nazionale per quanto concerne la creazione di simulatori cosiddetti “racing”. Professionisti ma anche “eterni bambini” capaci di divertirsi e di dare vita a un lavoro straordinario, quello che ogni ragazzo sognerebbe di fare, ovvero creare video games. L’azienda è italianissima e si chiama Milestone. I giochi della Milestone nascono con un grande obiettivo: trasmettere un’esperienza estremamente simulativa e divertente, con la massima precisione nella riproduzione della realtà. Le tecnologie di fotogrammetria, drone-scanning e motion capture, L’AI neurale e i server dedicati, sono solo alcuni degli ingredienti che permettono di regalare al giocatore le emozioni dei veri piloti. Per creare video giochi sempre più moderni si deve possedere talento e oltre tutto non possono mancare passione e competenze acquisite con un approfondito percorso di studio. Una storia che inizia a Milano, quando un piccolo nucleo di veri appassionati dà vita a Graffiti, la realtà che nel 1996 prenderà ufficialmente il nome di Milestone. È a loro che si deve una delle pietre miliari del mondo videoludico del racing, ancora oggi nel cuore di tanti nostalgici: Screamer. Questo titolo consacra l’azienda come brand leader nel campo dei giochi di guida su PC. Il concetto base dell’azienda è l’attenzione alla qualità e la cura del dettaglio sono solo alcune delle caratteristiche che
permettono a Milestone di essere notata dai grandi publisher, primo dei quali Electronic Arts, seguito da nomi di alto prestigio come Infogrames e Virgin.
Da queste collaborazioni nascono i primi titoli su licenza ufficiale, come le serie SBK e MotoGP.

POTREBBE INTERESSARTI