la penisola delle Eccellenze

“Nutella! Dai che andiamo al parco!”

Lei scodinzola, gira ventordici volte su se stessa, va verso il puff, corre da me (Rip 3 volte)

Saltella al mio fianco finché, come dal cilindro del mago fuoriesce il coniglio, dal puff, magicamente, compare il guinzaglio. 

Altri tre giri su se stessa (sarà il riscaldamento pre corsa 🤔) e finalmente si può uscire.

Dal cancello di casa al primo accenno di verde, Nutella cammina guardando avanti, guardando me, avanti, me…

Lei scodinzola e io sorrido (è così buffa!)

Le estremità delle sue unghie sfiorano la punta del primo filo d’erba ed è subito felicità. 

Libera!

Nutella corre, annusa, corre, annusa…

Scodinzola. E io sorrido. 

Che bella sensazione di leggerezza, libertà! 

Qui. Ora. 

E ci godiamo ogni istante. 

Davanti ai miei occhi una distesa di margherite. 

È tutto bianco! 

Riesco a pronunciare soltanto

“Wow! Sembra neve!”

Nutella continua a correre e io continuo ad ammirare quei fiocchi profumati. 

Ne scorgo uno che se ne sta beatamente in disparte. 

Non resisto. Scatto una foto. 

Poi allargo l’immagine e…

“Ci pensi? Sono qui, su un prato verde. Vedo Bambini giocare, cagnolini rincorrersi, Persone passeggiare e…sono baciata dal Sole.
Sto così bene!”

Esco dall’App Foto. 

Mi guardo intorno.

Nutella sta venendo verso di me. 

Allargo le braccia così come la Margherita allarga i suoi petali. 

Nutella con un salto mi spinge in terra…

Sul prato verde, dove Bambini giocano, cagnolini si rincorrono e Persone passeggiano. 

E sono baciata dal Sole.

Sono anch’io una Margherita.

E sto così bene! 

E sorrido. 

“Quando sei felice, facci caso”

Cosa ti porta a dire: “sto bene”? 

Scrivilo nei commenti