Excellent red wine tasting at night

Regione vinicola del Monferrato: l’eccellenza piemontese del buon bere

Autore

La regione vinicola del Monferrato si trova sotto il fiume Po nell’angolo sud-orientale del Piemonte, nell’Italia nord -occidentale . Come le Langhe , anche questa zona ha ricevuto la propria DOC nel 1994. Segue regole rilassate simili che consentono l’unione di vitigni autoctoni con uve internazionali. Questi vini sono commercializzati con le etichette Monferrato Rosso e Monferrato Bianco.

Vengono prodotti anche vini varietali e devono comprendere l’85% della varietà dichiarata. I rossi sono dominati dai vitigni autoctoni Barbera , Freisa , Grignolino e Dolcetto . Le varietà ‘internazionali’ sono guidate da Cabernet Franc , Cabernet Sauvignon e Pinot Nero .

Per quanto riguarda le uve bianche della regione, il Cortese è il vitigno più diffuso. Le popolari importazioni francesi Chardonnay e Sauvignon Blanc seguono da vicino.

La zona di produzione copre le province di Asti e Alessandria. La regione è divisa dal fiume Tanaro. La parte settentrionale è conosciuta come Basso (Basso) Monferrato e presenta pianure e dolci colline. A sud del fiume si estende l’Alto Monferrato, che sorge nella catena montuosa dell’Appennino.

Gran parte del terroir qui è ideale per la viticoltura, grazie al suo clima continentale e ai suoli tufacei a drenante libero. Questo tipo di terreno è perfetto per produrre vini di alta qualità da varietà come Grignolino e Barbera. Entrambi hanno la classica combinazione italiana di frutta fresca e piccante e un equilibrio di zucchero e acidità .

Il Monferrato è anche patria di varie denominazioni DOC e DOCG. Tra questi la Barbera d’Asti e le varie denominazioni Asti per vini fermi, frizzanti e spumanti. Qui si trovano anche la Barbera del Monferrato , il  fratello DOCG Superiore , il Nizza DOCG, il Ruchè, l’Albugnano e il Dolcetto di Ovado.

Nell’estremo nord-est della DOC si trova la sottodenominazione Monferrato Casalese, con sede nel comune di Casale. I vini tendono ad essere un po’ meno complessi rispetto ad altri piemontesi.

In questa zona si produce anche il Grignolino del Monferrato Casalese . Questo è un vino rosso ciliegia tannico con acidità vivace e aromi fruttati che ricordano la rosa canina e il lampone. Il vino bianco di Casale è il Monferrato Casalese Cortese, un vino secco, dissetante e floreale. Il cuore cortese di Gavi si trova nell’angolo sud-est della regione.

La zona è ricca di storia, sia nella vinificazione (molte tenute risalgono al 19° secolo) che in termini generali. Vanta numerosi castelli, chiese e borghi medievali. Nel 2014 è stata dichiarata Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO.

Condividi articolo

Potrebbe interessarti

error: Il contenuto è protetto da copyright !!

Seguici nei canali social

Attimi e curiosità da condividere