RUBRICHE

Santa Maria di Castellabate: un settembre da vivere nel mare incontaminato del Cilento

Santa Maria di Castellabate è una delizia balneare incontaminata. E’ la meta ideale: aspre colline scendono a cascata fino alle acque incontaminate del Golfo di Salerno; le spiagge color miele sono addobbate di ombrelloni colorati; un lungo corso costeggiato da negozi offre una passeggiata ideale; e la piazza e il lungomare offrono ristoranti, caffè e gelaterie.

Santa Maria offre il meglio di una località balneare per famiglie, pur mantenendo la sua atmosfera da Vecchio Mondo. Proprio sul lungomare si trova il famoso Palazzo Perrotti, un antico castello completo di torre circolare che offre uno splendido sfondo alla piccola macchia sabbiosa di fronte. Il tramonto è particolarmente bello in questo punto. Al molo dei pescatori si trova la “Porte le Gatte”, un bel porticato in pietra che si affaccia sull’acqua. Troverai barche da pesca ormeggiate al molo e che riposano a terra per dipingere. I pescatori riparano ancora le reti sulla spiaggia qui

La pesca è ancora un mestiere attivo, come testimoniano le barche in partenza ogni mattina e i negozi di pesce del paese. C’è un Museo del Mare a Villa Matarazzo, dedicato alle tradizioni marinare della zona.

La storia di Santa Maria è avvolta nella leggenda: secondo la credenza generale, questa era la terra di Leucosia, la sirena capace di incantare chiunque di cui Omero scrisse nel suo racconto epico, L’Odissea. Il litorale era anticamente parte della Magna Grecia e nelle vicinanze si trovano i templi di Paestum, ottimamente conservati . Santa Maria è collegata con i paesi fratelli di Castellabate su per la collina, e i paesi di pescatori di San Marco di Castellabate e Ogliastro Marina , a pochi minuti a sud. Ogliastro merita una visita, soprattutto per gli amanti dello snorkeling e dei sub, per vedere le tartarughe marine che vi nidificano.

Castellabate gode di uno spettacolare scenario naturale che offre il meglio del mare splendidamente limpido e delle colline incontaminate. Ci sono sentieri per l’escursionismo, sport acquatici, borghi storici da esplorare, ottime cantine da visitare, castelli dimenticati da scoprire e calette tranquille per rilassarsi. Offre anche la versione unica dell’ospitalità italiana che si trova solo al sud!

POTREBBE INTERESSARTI