RUBRICHE

Servizi

Scopriamo il complesso monumentale del Carcere Borbonico di Avellino nel cuore della città

Situato sul Corso Vittorio Emanuele II nel centro di Avellino, il Carcere Borbonico fu costruito per ordine del re Ferdinando I. Fu costruito dal 1824 fino al suo completamento nel 1839.

Il carcere ha la forma di un esagono pensato per garantire un controllo costante dei detenuti. Visitare questo luogo è una delle cose migliori da fare ad Avellino.

Il Carcere Borbonico ha cessato la sua funzione di istituto penale nel 1987. Da allora il complesso ha subito un’importante trasformazione ed è ora aperto al pubblico.

Ora denominato Complesso Monumentale Carcere Borbonico, questo ex carcere è oggi un centro culturale completo di giardini, spazi per eventi e laboratorio di restauro. Ospita il Museo Irpino, tappa obbligata se si vuole conoscere la cultura avellinese.

Voluto da Ferdinando I d’Austria e progettato nel 1826 dall’ingegnere Giuliano De Fazio, il complesso monumentale del Carcere Borbonico di Avellino fu iniziato nel 1827 e completato intorno agli anni Quaranta dell’Ottocento . 

Il complesso, a pianta esagonale , è costituito da cinque bracci distribuiti a raggiera, destinati alla detenzione carceraria; l’edificio principale, sede degli uffici del direttore; la tholos , un corpo circolare centrale utilizzato come cappella e come punto di collegamento tra tutti i padiglioni; il cortile interno.

La meravigliosa struttura servì attivamente come carcere fino al 1987. Oggi, invece, il complesso monumentale è il museo più importante della provincia di Avellino, con padiglioni, sale e attività dedicate. Spiccano alcune sezioni del Museo Irpino quali: la pinacoteca, il lapidario, il deposito visitabile, la sezione rinascimentale, la sezione scientifica e il nuovo percorso espositivo “ Irpinia. Memoria ed evoluzione ”, una guida all’evoluzione storica e culturale della provincia. All’interno della struttura si trovano anche l’ Archivio di Stato , un auditorium e una “Sala Rossa” per convegni . 

Il carcere borbonico di Avellino, custode della storia e della civiltà dell’Irpinia , è uno dei simboli culturali più importanti e rappresentativi del capoluogo di provincia.

POTREBBE INTERESSARTI