Summer landscape in Irpinia, Southern Italy.

Serino, patrimonio boschivo nel verde dell’Irpinia

Autore

Centro di vacanza, alle falde del Monte Terminio, la piccola Serino, riposante luogo di villeggiatura costituito da venti frazioni disseminate sulle due sponde del Sabato tra gli alberi di castagni e la valle, offre al turista, d’estate, piacevoli escursioni nel parco dei Monti Picentini o sul Terminio e d’inverno sugli impianti sciistici di Campolaspierto.
Sui monti Picentini svetta imponente la cima del Terminio (m 1806), da cui si gode la vista di suggestivi panorami. Ad arricchire il patrimonio naturalistico del serinese è l’attuale acquedotto, che sorge all’interno di un bellissimo arco faunistico che copre gran parte dell’intera valle. Poche righe non bastano per descrivere questa terra ricca di patrimoni naturali e culturali; non bastano per la bellezza dei suoi paesaggi, per le sue piccole grandi storie.
Il Terminio è parte integrante di questo patrimonio con la sua natura aspra e dolce, sempre di grande suggestione, dove i boschi ospitano una flora verdeggiante resa rigogliosa dalle preziose acque del fiume Sabato. I prodotti di Serino meritano di essere conosciuti da un consumatore sempre più esigente perché rappresentano l’orgoglio di una terra meravigliosa, il piacere della tradizione: una qualità garantita e controllata. Le aziende locali sono impegnate nella trasformazione dei prodotti legati per lo più all’agricoltura. Particolarmente apprezzate, infatti,sono le castagne, esportate in tutto il mondo per la loro indiscussa bontà e i prodotti tipici di caseifici e salumifici locali. La genuina ospitalità dei numerosi ristoranti del territorio e le recenti attività agrituristiche, che a Serino significano grandi spazi, passeggiate, galoppate a cavallo e degustazione di prodotti tipici , sono garanzia per un turismo di qualità.

Condividi articolo

Potrebbe interessarti

error: Il contenuto è protetto da copyright !!

Seguici nei canali social

Attimi e curiosità da condividere