Sogno di una notte di mezza estate – Tavole di Gabriela

Autore

Sogno di una notte di mezza estate è forse la commedia di Shakespeare più conosciuta insieme a Giulietta e Romeo.
Scritta intorno al 1595 segue le vicende di due coppie di innamorati che in quella notte si trovano nel bosco di Atene.
Nell’epilogo Puck evoca una nebbia fatata che scendendo sul bosco addormenta i quattro ragazzi . Poi si serve della viola del pensiero per far sì che Lisandro ami di nuovo Ermia.
Tutto è tornato a posto: Oberon e Titania hanno fatto pace, e i quattro giovani sono finalmente due coppie ……….
Come colonna sonora di questa fiaba ascolterei appunto la marcia nuziale di Mendelssohn.

Gazpacho di pomodori e anguria

700 gr di anguria
250 gr di pomodori datterini
1 piccolo peperone rosso
1 cetriolo
1 cipollotto
1 cuore di sedano
50 gr di mandorle pelate
6 ravanelli
Basilico , Tabasco , aceto bianco olio e sale
Eliminate i semi all’anguria e tagliatela a cubetti
Mondate le verdure e tagliatele a tocchetti
Unite gli ingredienti nel mixer
Con le mandorle qualche goccia di Tabasco 4 cucchiai di olio e due di aceto frullate e mettete in frigo
Guarnite con il basilico cubetti di cocomero e i ravanelli affettati e conditi con aceto

Piatti Vietri

Bicchieri CRC

Vino Don Ferdinando Iuzzolini

Condividi articolo

Potrebbe interessarti

Festa degli innamorati

Nell’Amleto di Shekspeare Ofelia recita“Domani è S.Valentino e, appena sul far del giorno, io che

La Sila

Un verde paradiso punteggiato di laghi, dove, innumerevoli specie di piante ed animali concorrono ad

Banchetti

E’ interessante dare uno sguardo alla storia per capire come si è arrivati alla moderna

error: Il contenuto è protetto da copyright !!